Home | Interno | Ambiente | Qualità dell’aria: a Vipiteno nuova stazione di monitoraggio

Qualità dell’aria: a Vipiteno nuova stazione di monitoraggio

La stazione di misura della qualità dell’aria punta a monitorare e confrontare a distanza di sei anni l’evoluzione dell’inquinamento atmosferico

Lo scorso mese di dicembre è stata avviata una campagna di misura della qualità dell’aria anche nel comune di Vipiteno, grazie all’installazione da parte dell’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima di una stazione di monitoraggio in via Santa Margherita.
Si tratta dello stesso punto di rilevamento che già in passato aveva ospitato una stazione di misura, dismessa poi nel 2017, quando presso la stessa non risultava alcun superamento dei valori limite nazionali ed europei.
 
«In seguito alla richiesta del Comune ho fortemente voluto questa nuova stazione di misura installata a Vipiteno, che ci fornisce un quadro aggiornato sullo stato attuale della qualità dell’aria e la sua evoluzione in Alta Valle Isarco, – sottolinea l’assessore all’ambiente ed energia, Giuliano Vettorato. – Una misura concreta e di buon senso, utile per la cittadinanza.
«I dati registrati dalla stazione sono pubblicati in tempo reale sul portale ambiente e sono molto utili sia per consentire all’Agenzia di effettuare le necessarie valutazioni tecniche sull’inquinamento dell’aria sia per dare risposte immediate e concrete ai dubbi e alle preoccupazioni delle cittadine e cittadini di Vipiteno sullo stato attuale dell’aria.»
 
 Riduzione della concentrazione media di biossido di azoto (NO2  
La qualità dell’aria viene valutata su base annua misurando una serie di inquinanti, fra cui il biossido di azoto, le polveri sottili e l’ozono. Il biossido di azoto (NO2) è un gas causato principalmente dalle emissioni dovute al traffico veicolare, in modo particolare dai veicoli diesel; le polveri sottili (PM10 e PM2,5) sono causate soprattutto dai processi di combustione, in particolare quella domestica; l’ozono (O2) è un tipico inquinante secondario estivo.

«Dallo scorso dicembre, da quando è stata installata la nuova cabina, questi inquinanti vengono misurati nuovamente anche a Vipiteno, – spiega Luca Verdi, direttore del Laboratorio Analisi aria e radioprotezione dell’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima. – Confrontando i dati di questo breve periodo, che va da inizio dicembre fino a metà gennaio, con i dati dello stesso intervallo (dicembre-gennaio) relativo agli anni 2014 -2017 si può notare una riduzione della concentrazione media di biossido di azoto (NO2).
«Questa tendenza al miglioramento si registra non solo a Vipiteno, bensì anche nel resto della provincia. Per poter fare una valutazione scientificamente più solida è necessario raccogliere ulteriori dati.»
 
Molto soddisfatto il Sindaco di Vipiteno, Peter Volgger che, assieme al Consiglio comunale, ha richiesto fortemente l’installazione della stazione di rilevamento.
«Come Primo cittadino di Vipiteno sono molto contento che la Provincia di Bolzano, attraverso l’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima, abbia dato seguito alla richiesta di riposizionare la stazione di misura in via Santa Margherita, nel medesimo punto dove era già presente fino al 2017.
«Poter disporre nuovamente dei dati in tempo reale sullo stato dell’aria a Vipiteno, e più in generale in Alta Valle Isarco, rappresenta una grande opportunità, sia per noi decisori politici che per le cittadine e i cittadini, anche nell’ottica di adottare comportamenti più sostenibili nella vita di tutti i giorni.»
 
 La rete per il monitoraggio della qualità dell’aria: dati in tempo reale  
L’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima monitora la qualità dell’aria principalmente tramite la rete di stazioni di misura dislocate su tutto il territorio provinciale.
«La rete di monitoraggio della qualità dell’aria fornisce i dati delle concentrazioni di biossido di azoto, polveri sottili e ozono per ogni ora del giorno dell’anno, – spiega Oswald Vigl, tecnico nel Laboratorio Analisi aria e radioprotezione. – I dati registrati da tutte le stazioni di misura, compresa ora anche quella di Vipiteno, sono consultabili in tempo reale sul portale ambiente della Provincia a questo link.
«I dati sono pubblicati sia sotto forma di medie orarie che sotto forma di medie giornaliere, – conclude Vigl. – Per effettuare il monitoraggio della qualità dell’aria utilizziamo strumentazione certificata, che soddisfa rigorosi criteri di qualità e gestita secondo norme tecniche.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande