Home | Interno | Ambiente | La nuova strategia per il Lago di Tenno

La nuova strategia per il Lago di Tenno

Presentato alla cittadinanza il piano di gestione per una fruizione più consapevole e di qualità del lago, a beneficio di residenti e ospiti

image

Photo Credits: Garda Dolomiti Azienda per il Turismo SpA.

Sempre più apprezzato per il suo fascino e per il tipico colore delle sue acque, il Lago di Tenno - neo «Bandiera Blu» e certificato Riserva Naturale Locale - è ormai diventato una meta irrinunciabile per chiunque scelga di trascorrere una vacanza nel Garda Trentino, diventando tuttavia oggetto di overtourism nei mesi centrali dell’anno.
Per tutelare la risorsa, rafforzare il posizionamento del lago e valorizzare quindi l’intero contesto territoriale a vantaggio di residenti ed ospiti, l'Amministrazione comunale di Tenno, Garda Dolomiti Azienda per il Turismo S.p.A. e Trentino Marketing | ATA Garda hanno avviato un progetto strategico per la futura gestione e fruizione del lago, con un particolare focus sulla sua sostenibilità, che hanno presentato ieri, lunedì 20 maggio, agli operatori turistici e a tutta la cittadinanza tennese.
 
«La volontà di ragionare sul futuro del lago nasce dal percorso di riconoscimento della Riserva Locale. Siamo grati ad APT che ha raccolto la nostra esigenza e a Trentino Marketing - ATA Garda che ha affrontato il progetto con lo spirito giusto, ha individuato partner qualificati, partendo da Progetto Turismo, e approfondito ogni singolo aspetto. L'obiettivo non è quello di rendere il lago a numero chiuso, tuttavia è necessario fare dei ragionamenti su tematiche come la riorganizzazione dei parcheggi e la gestione dei flussi, ora possibili sulla base di valutazioni e dati oggettivi» - ha commentato Giuliano Marocchi, Sindaco del Comune di Tenno.
 
La presentazione della prima fase del progetto era già avvenuta a maggio dello scorso anno, con la messa a fuoco di obiettivi ed azioni tali da prevenire le conseguenze di un turismo troppo intensivo sul lago. Questo si riassumeva in: aumentare il valore percepito dell’area, promuovere la convivenza tra residenti ed ospiti, favorire le buyer persona strategiche per la località, tutelare e preservare il territorio e infine informare ed educare gli ospiti.
 
«La legge provinciale 8/2020 ha introdotto importanti modifiche per quanto riguarda il ruolo delle APT e la nostra azienda ha cercato di interpretare al meglio la nuova mission. Ora la priorità è quella di gestire gli impatti del turismo, passando da un ruolo di promotore a quello di gestore del territorio. Il progetto di Tenno fornisce indicazioni importanti che ora vanno concretizzate: questo sarà l’impegno da portare avanti» - ha dichiarato il Presidente di Garda Dolomiti Azienda per il Turismo S.p.A. Silvio Rigatti.
 

 
Una volta definiti gli obiettivi, è stata avviata la seconda fase che intendeva approfondire ulteriormente alcune tematiche riguardanti il lago e rafforzare così le decisioni future.
Tutto ciò è stato possibile grazie alle importanti analisi effettuate, in primis l’indagine sugli ospiti di Tenno durante i mesi di luglio, agosto e settembre 2023, oltre al calcolo della capacità di carico, al piano di monitoraggio sulla qualità ambientale, all’approfondimento dei dati relativi al trasporto pubblico. Altre analisi importanti sono state fatte poi sulla mappatura dell’accessibilità, sul confronto con il Comitato per la Cultura Architettonica e il paesaggio in merito alla riorganizzazione degli spazi urbanizzati e alla riqualificazione delle sponde e degli accessi, sull'offerta enogastronomica dei punti di ristoro e della ricettività.
 
La raccolta di tutti questi dati ha portato infine alla creazione di un vero e proprio piano di gestione per favorire una fruizione consapevole e di qualità del lago, con la definizione delle azioni strategiche da compiere, con relativo livello di priorità di intervento.
Tra queste spiccano come urgenti la gestione dei rifiuti, la definizione di un piano parcheggi, il potenziamento dell’arredo parcheggi, il progetto di segnaletica coordinata e quello per il turismo accessibile.
 
«Il progetto strategico del Lago di Tenno – primo progetto preso in carico dall’ATA Garda - si inserisce nelle azioni previste dal piano strategico e in particolare negli interventi che il sistema turistico sta mettendo in campo per riequilibrare alcuni luoghi dove l’affollamento turistico rischia di compromettere l’esperienza di vacanza e il rapporto tra residenti e ospiti» - ha aggiunto Giulia Dalla Palma, responsabile Area ATA & Destination Development di Trentino Marketing.
 
Il lavoro è stato coordinato da Progetto Turismo, con la collaborazione di Camera di Commercio di Trento, Università di Trento, di TSM - Trentino School of Management, PAN Studio Associato, Cooperativa HandiCREA, Comitato provinciale per la cultura architettonica e il paesaggio, Architetto Davide Fusari, APM - Altogarda Parcheggi Mobilità e Trentino Trasporti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande