Home | Interno | Ambiente | Grandi carnivori in Trentino, aggiornamento a novembre 2019

Grandi carnivori in Trentino, aggiornamento a novembre 2019

Gli orsi sono vicini al letargo e ne è stato filmato uno mentre si prepara il giaciglio

image

>
Il mese di novembre è stato caratterizzato da una diminuzione delle segnalazioni di orso su tutto il territorio provinciale.
Tale evento è da considerarsi direttamente collegato all'arrivo della stagione invernale, caratterizzata quest’anno anche dalle abbondanti precipitazioni nevose che hanno interessato in varia misura tutto il Trentino, favorendo probabilmente l’inizio della stagione del letargo.
A tale proposito si ricorda che tale periodo è per gli orsi piuttosto delicato e che eventuali disturbi nei pressi della tana, possono stravolgere l'equilibrio che regola il rallentamento di tutte le loro funzioni fisiologiche.
Nell’interessante video a pié di pagina, realizzato da cacciatori a notevole distanza con l'ausilio di ottiche di precisione, è possibile osservare un orso nel Brenta orientale impegnato nella raccolta del materiale vegetale necessario a costruirsi il nido nella tana che è lì nei pressi. E, già che c’è, si porta sul comodino delle mele, che non gli venga fame durante il sonno.
 
La situazione di criticità verificatasi a San Giovanni al Monte (Arco) connessa alla frequentazione di cassonetti dell'immondizia da parte di un giovane orso, è stata risolta attraverso l'intervento della squadra di emergenza dotata di cani anti orso e applicando accorgimenti utili ad impedire all'orso di accedere ai rifiuti.
Sempre per quanto riguarda l'orso, nella zona di Storo si sono verificati alcuni danni a mangiatoie realizzate per il foraggiamento degli ungulati.
 
Alla fine del mese, nella zona di Pietramurata, è stato registrato un investimento stradale su di un orso.
Nessuna conseguenza per la persona alla guida dell’auto.
La ricerca immediata, attivata attraverso l'impiego del nucleo cinofilo provinciale, ha consentito di verificare che il plantigrado si è allontanato.
Sono stati recuperati dei peli sulla parte anteriore del mezzo che consentiranno forse di identificare l’animale e avere maggiori informazioni in futuro sulla sua salute.
 
Per quanto riguarda M49, le ultime segnalazioni risalgono al 10 di novembre (orme su neve), ancora su versanti sud del Lagorai.
 
La presenza della neve sul territorio facilita il personale impegnato sul campo nell'identificazione degli indici di presenza (soprattutto impronte) attribuibili al lupo, con conseguente aumento della possibilità di reperire campioni organici finalizzati alle indagini genetiche.
Le segnalazioni di lupo sono pervenute anche questo autunno principalmente dalla porzione orientale del territorio provinciale, data la preponderante presenza del canide in quell’area rispetto alla porzione occidentale del territorio.
Si sono registrati anche alcuni danni, per lo più su bestiame non protetto con recinzioni elettrificate.
Da segnalare un incontro ravvicinato con due lupi registrato nella zona della Marzola meridionale, verso fine mese.
 
Di seguito il video dell’orso intento a preparare il giaciglio invernale, sul Brenta orientale.
Michele e Ugo Franzoi, Sezione cacciatori di Sporminore - Archivio Servizio Foreste e fauna.
 
 
 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni