Home | Interno | ANA | A Merano il primo campo scuola ANA dell'Alto Adige

A Merano il primo campo scuola ANA dell'Alto Adige

E' rivolto a ragazzi dai 16 ai 25 anni di età e offre loro una straordinaria possibilità di aggregazione finalizzata a trasmettere lo spirito di servizio verso l’altro

image

>
Nell’ambito delle attività di promozione e formative dell’ANA trovano motivazione i Campi Scuola che anche quest’anno si svolgeranno in diverse sedi sparse su tutto il territorio nazionale.
Tra queste, per la prima volta, ci sarà anche una località altoatesina. Dal 9 al 23 luglio si terrà infatti a Merano il Campo Scuola ANA.
In data 9 luglio 2022, presso la Caserma «Polonio» in Merano per la prima volta in Alto Adige, sono giunti al Campo Scuola ANA organizzato dalla Sede Nazionale, in collaborazione con la Sezione ANA Alto Adige, circa 30 ragazze e ragazzi provenienti da diverse Regioni d’Italia.
Alla sobria cerimonia di apertura hanno partecipato rappresentanti dei Gruppi con i rispettivi gagliardetti e il Vessillo della Sezione ANA Alto Adige.
 
Il Campo Scuola è rivolto a ragazzi dai 16 ai 25 anni di età e offre loro una straordinaria possibilità di aggregazione finalizzata a trasmettere lo spirito di servizio verso l’altro.
Da qui la scelta del motto nazionale: «…mettere il noi prima dell’Io».
Si alterneranno alla guida del Campo Scuola di Merano i Direttori di Campo Adriano Christian Ruotolo e Domenico Garofalo.
Ai ragazzi e alle ragazze che partecipano al Campo Scuola, viene data la possibilità di conoscere la realtà dell’ANA, avvicinando così l’Associazione anche alle nuove generazioni.
La cittadina meranese ha accolto con interesse e stupore i ragazzi e le ragazze del Campo Scuola.
 

Cerimonia di apertura Campo Scuola ANA.
 
Nell’ottica di un crescente avvenire associativo, è stato dato al Campo un significato innovativo, indirizzando l’impegno dei giovani, durante la permanenza nella città del Passirio, con la dizione «prepariamoci per il futuro».
Il programma giornaliero prevede sessioni teorico pratiche in aula e all’aperto, tese a far conoscere meglio la realtà organizzativa ed operativa della Protezione Civile dell’ANA.
Durante il periodo del Campo Scuola sono previste attività di team building, di movimento con marcia in montagna, di alpinismo, di sanità alpina e soccorso, di utilizzo di droni e cani per la ricerca di persone, di mezzi e materiali per l’antincendio boschivo, di topografia, di storia dell’ANA e delle Truppe Alpine, nonché di preparazione ed una esercitazione che chiuderà l’esperienza dei ragazzi al Campo Scuola.
 
Non mancheranno inoltre le visite guidate sia alla città del Passirio, ma anche a luoghi della memoria come il Museo Storico degli Alpini sul Doss Trento e il Palazzo Alti Comandi, sede del Comando Truppe Alpine, a Bolzano.
È prevista inoltre una breve ma significativa ascensione in montagna, che rientra nelle attività che l’ANA e le Truppe Alpine stanno organizzando per i festeggiamenti per il 150° anniversario di costituzione del Corpo degli Alpini.
Collaboreranno, alla realizzazione del Campo e alla formazione dei ragazzi, Unità della Protezione Civile dell’ANA Nazionale e di quella provinciale, il CAI di Bolzano e Merano e personale dei Gruppi della Sezione ANA Alto Adige.
 

Visita al Museo degli Alpini al Dos Trent
 
Gli Allievi e le allieve fruiscono delle strutture alloggiative e di ristorazione messe a disposizione dal Reggimento Logistico «Julia» di Merano.
In tale occasione i ragazzi e le ragazze avranno modo di convivere con la realtà militare presente nelle caserme C. Battisti e U. Polonio rispettando gli orari e le modalità organizzative.
Sarà dunque per i ragazzi un’occasione unica per vivere un’esperienza formativa e a contatto con la natura, e per conoscere e appassionarsi all’Associazione Nazionale Alpini e alle tante proposte che può offrire anche alle giovani generazioni.

Adriano Ruotolo

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande