Home | Interno | Bolzano | Recinzioni elettriche per proteggere gli animali al pascolo

Recinzioni elettriche per proteggere gli animali al pascolo

La Giunta provinciale di Bolzano ha deciso di sostenere economicamente gli agricoltori che temono gli assalti dei grandi carnivori

image

>
Sostegni per installazione di recinzioni elettriche a protezione dai grandi predatori di mandrie e greggi al pascolo, ok della Giunta oggi.
Per proteggere gli animali al pascolo sugli alpeggi dai grandi predatori risultano efficaci quali misure di prevenzione l’installazione di vari sistemi di recinzioni elettriche.
L’agevolazione di misure di prevenzione atte a proteggere gli animali al pascolo sugli alpeggi dai grandi predatori è stata decisa oggi 12 giugno dalla Giunta provinciale su proposta dell’assessore Arnold Schuler.
«Questa decisione costituisce un ulteriore step nell’ambito delle misure volte a sostenere finanziariamente i contadini nelle azioni di protezione degli animali al pascolo», afferma l’assessore Schuler sottolineando come restino ancora da introdurre sostegni economici di progetti pilota riferiti all’alpeggio sotto controllo di pastori.
 

 
 I criteri di agevolazione 
Possono essere ammessi ad agevolazione soltanto i sistemi di prevenzione per la protezione degli animali al pascolo costituiti da recinzioni elettrificate.
Per l’acquisto e la realizzazione di un sistema di recinzione elettrificata è riconosciuto un costo unitario standard di 8 euro per metro lineare, comprensivi del lavoro.
La lunghezza massima di recinzione elettrificata agevolabile viene determinata in base al tipo di animali e al numero di capi mediamente monticati sulla malga.
La recinzione deve avere un’altezza minima di 1,20 m e può essere realizzata in modo fisso o mobile con almeno 5 fili elettrificati; può essere combinata con una rete elettrificata o sostituita da una rete elettrificata per una maggiore protezione.
La recinzione di protezione deve essere dotata di una tensione di almeno 3.000 volt, in modo da produrre un effetto dissuasivo sui grandi predatori.
Possono beneficiare dell’agevolazione tutti i gestori di malghe con un carico di almeno un’unità di bestiame adulto UBA regolarmente registrata.
Le domande per la concessione dell’agevolazione possono essere presentate all’Ufficio provinciale caccia e pesca.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (1 inviato)

avatar
Pisq. Uan 15/06/2018
Magari se si fa prevenzione, invece di passare direttamente ai massacri legalizzati per raccattare voti....
Thumbs Up Thumbs Down
0
totale: 1 | visualizzati: 1 - 1

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone