Home | Interno | Calamità | Protezione civile trentina, continua l’impegno in Sicilia

Protezione civile trentina, continua l’impegno in Sicilia

Operative le nuove squadre arrivate questa mattina. In tutto i nostri ragazzi impegnati sul fronte incendi sono una ventina

image

>
Sono già al lavoro gli operatori della Protezione civile trentina, circa una ventina di uomini, che hanno dato il cambio al primo contingente trentino inviato per l’emergenza incendi in Sicilia.
Le squadre arrivate questa mattina sull’isola si sono subito messe all’opera nella provincia di Palermo come in quella di Messina.
Nella zona di Messina operano in particolare i vigili del fuoco volontari del distretto delle Giudicarie, che sono intervenuti su diversi incendi in stretta collaborazione con le squadre della Protezione civile altoatesina.
 

 
Nella zona di Palermo e delle Madonie sono all’opera soprattutto gli operatori dell’Unione distrettuale Alto Garda e Ledro.
Oltre ai vigili del fuoco volontari del contingente trentino fanno parte vigili del corpo permanente di Trento e personale del corpo forestale della Provincia.
 

 
Nell’ottica di fornire ulteriore supporto a tutte le altre forze sul posto, la Protezione civile trentina ha deciso di lasciare in loco alcune attrezzature al corpo dei vigili del fuoco siciliani, in particolare i vasconi per il carico dell’acqua da parte degli elicotteri.
Uno strumento utilizzato da chi opera sul campo, come spiega uno gli operatori trentini. Marco Menegatti, ispettore dei vigili del fuoco volontari dell’Alto Garda e Ledro, racconta il contributo per l’attività del contingente trentino e l’esperienza sotto il profilo professionale e umano.
 

 
«La protezione civile del Trentino – afferma – è abituata ad operare al di fuori del nostro territorio.
«Ogni qual volta viene richiesto il nostro aiuto, immediatamente diamo una risposta. Lo abbiamo fatto in Abruzzo, in Emilia Romagna e in Piemonte e ora, dal primo di agosto, in Sicilia.
«Per quanto riguarda l’emergenza in corso, interveniamo a supporto dei vigili del fuoco locali, in collaborazione con la Protezione civile siciliana, le istituzioni locali e la popolazione che ci hanno sempre supportati.
«Le operazioni si sono concentrate soprattutto sugli incendi boschivi: più volte siamo riusciti a spegnere le fiamme prima che intaccassero le abitazioni vicine presenti.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni