Home | Interno | Calamità | L’uragano Ida è arrivato a New Orleans

L’uragano Ida è arrivato a New Orleans

Venti a 240 km orari, peggio dell’uragano Katrina che provocò 1.800 morti

È bene dire subito che Katrina, considerato finora il peggiore uragano che ha sconvolto New Orleans, aveva provocato tante vittime perché gli argini del Mississippi avevano ceduto. Allora fu dunque l’alluvione la causa principale della distruzione della città.
Dopo Katrina gli argini furono rinforzati e vennero creati canali di scolmamento a protezione della città. Ma si saprà solo dopo il passaggio di Ida, l’uragano che in questo momento sta flagellando New Orleans, se le strutture costruite hanno funzionato.
Nell’Ottocento la città contrattò con gli abitanti dall’altra parte del grande fiume per far saltare l’argine dalla loro parte. Concordata la cifra, fu fatto saltare l’argine e la città fu salva.
Come si sa, infatti, non è l’altezza degli argini che impedisce gli straripamenti dei fiumi ma la capacità dei bacini di contenimento.
 
L’uragano Ida ha toccato la costa oggi alle ore 12 locali, le ore 20 in Italia, con venti sui 240 chilometri all’ora.
La forza dell’uragano Ida è quantificata nella categoria 4 (su 5).
Katrina, l’uragano che colpì la città il 31 agosto del 2005, aveva attraversato il golfo del Messico caricandosi di energia fino a raggiungere la categoria 5. Allora i danni furono quantificati in 100 miliardi di dollari.
L’allora presidente Bush Jr sottovalutò la drammaticità della situazione e dichiarò troppo tardi lo stato di emergenza e solo allora fece intervenire le forze armate.
Stavolta il presidente Biden si è mosso per tempo e ha inviato sul posto migliaia di soldati pronti a intervenire, se necessario.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni