Home | Interno | Censimento 2011 | Censimento 2011: nessun compenso è dovuto ai rilevatori

Censimento 2011: nessun compenso è dovuto ai rilevatori

E neppure a coloro che forniscono assistenza alle famiglie nella compilazione del questionario

In questi giorni in cui le famiglie sono alle prese con la compilazione dei questionari del 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni e della Rilevazione sulla consistenza e dislocazione territoriale degli appartenenti alle popolazioni di lingua ladina, mòchena e cimbra, il Servizio Statistica della Provincia autonoma di Trento ricorda che nessun compenso è dovuto a chi fornisce assistenza alle famiglie nella compilazione del questionario.
 
I rilevatori e i coordinatori comunali sono autorizzati ad aiutare le famiglie nella compilazione dei questionari: questi soggetti sono facilmente riconoscibili attraverso un apposito cartellino timbrato dal Comune e firmato dal Sindaco.
 
In merito alle notizie apparse sugli organi di stampa, secondo cui alcuni soggetti offrirebbero, a titolo oneroso, aiuto nella compilazione del questionario del Censimento generale della popolazione e delle abitazioni, o peggio ancora si spaccerebbero per rilevatori del Censimento semplicemente per poter entrare nelle case, il Servizio Statistica della Provincia autonoma di Trento precisa quanto segue.
 
L’attività di assistenza alla compilazione dei questionari è assolutamente gratuita ed è affidata dagli Uffici Comunali di Censimento ai loro coordinatori e rilevatori che, a partire dal 21 novembre, si recheranno presso le famiglie per ritirare i questionari non ancora compilati.
In quell’occasione i rilevatori potranno offrire aiuto a quei cittadini che ritenessero di averne bisogno nel rispondere ai quesiti.
 
Per ricevere assistenza nella compilazione del questionario le famiglie possono anche rivolgersi in qualsiasi momento ai centri comunali di raccolta costituiti dagli Uffici Comunali di Censimento, il cui elenco è disponibile sul sito del Servizio Statistica tramite questo link
, alla sezione 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni.
 
A supporto della compilazione dei modelli di censimento il Servizio Statistica ha inoltre attivato un servizio di assistenza alle famiglie attraverso il Numero verde 800 196 081 a cui è possibile rivolgersi tutti i giorni feriali dalle 9.00 alle 19.00 e un indirizzo di posta elettronica
cens.statistica@provincia.tn.it
 
Nessun altro soggetto diverso da quelli sopra segnalati è autorizzato a svolgere le operazioni di assistenza ai rispondenti.
Al fine di agevolarne il riconoscimento, i rilevatori comunali sono muniti di un apposito tesserino, denominato «Carta di autorizzazione per il rilevatore» sul quale, oltre alla foto del rilevatore e al nome e cognome dello stesso, compaiono anche il timbro del Comune e la firma del Sindaco.
 
L’autenticità del tesserino è garantita da un ologramma circolare recante il logo della Repubblica italiana.
Pertanto, prima di aprire la porta a chi si presenta come rilevatore comunale, le famiglie possono chiedere di vedere il tesserino di riconoscimento.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni