Home | Interno | Forze Armate | Il Comandante Interregionale Carabinieri in visita a Bolzano

Il Comandante Interregionale Carabinieri in visita a Bolzano

Il Generale di Corpo d’Armata Antonio Paparella è il nuovo Comandante Interregionale Carabinieri «Vittorio Veneto» con sede a Padova

image

>
Si è svolta ieri tra Bolzano, Renon e Chiusa la visita da parte del Generale di Corpo d’Armata Antonio Paparella, nuovo Comandante del Comando Interregionale Carabinieri «Vittorio Veneto» di Padova, che ha competenza territoriale su Veneto, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige.
Il Generale, giunto in mattinata nel capoluogo altoatesino, ha fatto visita al Commissario del Governo per la Provincia di Bolzano, Prefetto Vito Cusumano.
Successivamente ha incontrato il Procuratore della Repubblica, dott. Giancarlo Bramante, la Presidente del Tribunale, dott.ssa Elsa Vesco, il Presidente del T.A.R., avv. Michele Menestrina, il Presidente della provincia autonoma di Bolzano, dott. Arno Kompatscher, il sindaco dott. Renzo Caramaschi e con il Comandante delle Truppe alpine Gen.C.A. Claudio Berto.
Infine è giunto alla caserma Gentile, sede del Comando Legione Carabinieri, ove ha incontrato il comandante, Gen.B. Marco Lorenzoni.
Nel primo pomeriggio ha fatto visita al Comando provinciale ove, presenti i comandanti delle nove compagnie, è stato aggiornato sulla situazione della provincia e sull’attività operativa dell’Arma altoatesina dal Comandante provinciale, Col. Cristiano Carenza.
 
Nel pomeriggio ha inteso far visita alle Stazioni Carabinieri di Renon e Chiusa. I rispettivi comandanti hanno illustrato le attività in corso.
Il Generale Antonio Paparella, sessantatreenne, ha frequentato il 159° corso all’Accademia Militare di Modena nel 1977 ed è stato promosso Sottotenente nel 1979.
Nel corso della sua brillante carriera è stato inizialmente comandante di allievi sottufficiali a Firenze. Ha comandato le Compagnie territoriali di Ventimiglia e Foggia.
Da ufficiale superiore è stato prima impiegato presso l’ufficio personale ufficiali dello stato maggiore dei carabinieri a Roma, quindi ha comandato il Gruppo CC di Milano, l’ufficio informatica e l’ufficio personale ufficiali del Comando Generale di Roma, infine ha comandato il provinciale CC di Bologna.
Promosso Generale, è stato comandante del Centro nazionale di selezione e reclutamento di Roma, della Legione Carabinieri Emilia Romagna di Bologna e della Legione Allievi di Roma.
È stato infine, da generale di divisione, capo di Stato Maggiore del neo istituito Comando Unità per la Tutela Forestale Ambientale e Agroalimentare, capo del V Reparto dello Stato Maggiore della Difesa e Vicecomandante interregionale Podgora.
Nel gennaio 2021, promosso al massimo grado, è diventato Comandante Interregionale.
 
Oltre a diversi studi universitari, ha frequentato l’importante corso di alta formazione per i dirigenti delle forze di polizia.
È insignito di molte tra le più alte onorificenze dello Stato, medaglia di bronzo al valore civile per aver disarmato un uomo che a Deliceto (FG), aveva commesso un omicidio e si era barricato in casa sparando contro i carabinieri, commendatore dell'ordine al merito della Repubblica Italiana, insignito di medaglia mauriziana per meritorio e prolungato servizio militare, medaglia d'oro al merito di lungo comando, croce d'oro per 40 anni di servizio militare.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni