Home | Interno | Parità di Genere | Co-Manager Day: sono più di cento gli iscritti al nuovo registro

Co-Manager Day: sono più di cento gli iscritti al nuovo registro

Oggi al Centro per l'Impiego di via Maccani un pomeriggio dedicato alle lavoratrici autonome con figli

Sono oltre cento le persone iscritte al nuovo registro co-manager, che raccoglie tutte le persone con esperienza nella gestione d'impresa disponibili a supportare le lavoratrici autonome o imprenditrici e sostituirle nella loro attività per un periodo di tempo.
Oggi pomeriggio, al Centro per l'Impiego di via Maccani, si è tenuto un momento pratico di condivisione sugli incentivi che Agenzia del Lavoro riserva alle lavoratrici autonome che devono assentarsi dal lavoro per motivi legati alla gravidanza, maternità e cura dei figli.
Folto il pubblico presente, fatto di associazioni di categoria, ordini professionali, consulenti del lavoro e imprese, nonché degli iscritti al registro; in apertura, il saluto di Stefano Libera, responsabile, del Centro, e di Linda Pisani, autrice del libro «Co-Economy, nuovi paradigmi per mamme imprenditrici».
 
Obiettivo del «Co-Manager Day» quello di diffondere la conoscenza di questa importante opportunità per imprenditrici e lavoratrici autonome di essere sostenute nei periodi in cui maggiormente hanno esigenze di cura dei figli e, al contempo, dare una opportunità a lavoratori e lavoratrici di fare un'esperienza di lavoro significativa.
È un fatto oggettivo che, spesso, le donne sono escludono una carriera lavorativa come imprenditrici o libera professionista per il timore di non riuscire a conciliare le esigenze familiari con quelle lavorative.
È quindi importante che la Provincia, tramite l'agenzia del lavoro, fornisca alle nostre lavoratrici autonome, imprenditrici e professioniste, la possibilità di ricevere un aiuto da parte di un'altra professionista.
 

 
L'Agenzia del lavoro, tramite l’intervento 17 del Documento degli interventi di politica del lavoro, denominato «In Tandem», finanzia i progetti fino a 25.000 euro per ogni figlio, e tiene il registro delle co manager.
Inoltre è stato introdotto anche un sistema di certificazione delle competenze delle co manager, per garantire un alto livello di competenza professionale.
La finalità è quella di creare un terreno fertile per la nascita di contatti lavorativi tra imprenditrici e co-manager, al fine di favorire la conciliazione vita-lavoro delle imprenditrici e lavoratrici autonome, comprese le libere professioniste.
 
Nel corso del pomeriggio è stato presentato il ruolo del/la co-manager e del nuovo registro; quindi l'esperienza del percorso di certificazione a cura di Fondazione Franco Demarchi, infine l'illustrazione dei contributi previsti dall’intervento «In Tandem» di Agenzia del Lavoro e dei finanziamenti erogati.
La parte centrale dell’evento è stata dedicata all’auto-presentazione dei/le co-manager partecipanti, che si sono presentati alle realtà imprenditoriali presenti.
In chiusura un momento di condivisione più informale e conviviale tra co-manager e aziende per favorire la nascita di contatti per eventuali successivi rapporti di lavoro.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni