Home | Interno | Porta a Porta | Porta a Porta/ 6 – Il commento del presidente del Consiglio Provinciale

Porta a Porta/ 6 – Il commento del presidente del Consiglio Provinciale

Bruno Dorigatti: «Sarebbe utile che la RAI, pagata anche dai trentini e dai sudtirolesi, non contribuisse a una campagna diffamatoria e di disinformazione»

image

Dal servizio pubblico radiotelevisivo e da una trasmissione di punta come «Porta a porta», sarebbe lecito attendersi una rappresentazione fedele e onesta della realtà istituzionale trentina e regionale.
Invece quella andata in onda su RaiUno lunedì sera è stata una ribalta davvero umiliante per la nostra Provincia a Statuto speciale, apparentata in modo sommario e inaccettabile alle fin troppo note situazioni di mal governo che affliggono la nostra penisola.
Purtroppo – nonostante il collegamento in diretta con il Presidente sudtirolese, Arno Kompatscher, volgarmente e grossolanamente attaccato da conduttore e ospiti in studio – il telespettatore non è stato messo in condizione nemmeno di intuire le ragioni storiche ma attuali dell’autonomia, né la bontà della sua applicazione concreta dal 1948 a oggi.
 
Ancora più grave è stata la distorsione informativa a proposito dei rapporti finanziari tra Stato e Province a Statuto speciale.
Non è stato spiegato agli italiani che l’autonomia si paga integralmente con il gettito fiscale del territorio, né è stato chiarito come negli ultimi anni il concorso del Trentino al risanamento del bilancio statale – peraltro preteso da Roma in modo disordinato e spesso in totale spregio delle regole statutarie e costituzionali – abbia ridotto in maniera pesantissima il bilancio della Provincia Autonoma.
 
Il Trentino chiede solamente l’opportunità di spiegare e spiegarsi, certo di poter dimostrare che l’autonomia speciale – faticosamente costruita in 65 anni di crescente autogoverno – è un fiore all’occhiello del sistema Paese, un modello da imitare, non certo vergogna da sopprimere o lusso da ridimensionare.
Sarebbe utile che la RAI, pagata anche con le tasse dei cittadini trentini e dei sudtirolesi, non contribuisse a una campagna diffamatoria e di disinformazione: l’idea che togliendo autonomia al Trentino e al Südtirol ne guadagnino il Veneto o la Lombardia, non solo è falsa, ma anche estremamente pericolosa, perché lascia intendere che l’unico futuro del Paese debba essere un’inesorabile decadenza della qualità dell’intervento pubblico.
Mentre proprio le nostre realtà, pur con tutti i limiti e le contraddizioni, dimostrano esattamente il contrario.
 
Bruno Dorigatti
Presidente del Consiglio Provinciale di Trento

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni