Home | Interno | Religioni | 99° viaggio diocesano dal 1° al 4 settembre 2017

99° viaggio diocesano dal 1° al 4 settembre 2017

Trecento pellegrini dal Trentino a Lourdes, con il vescovo Lauro e molti giovani volontari

Poco più di trecento fedeli trentini, guidati dall’arcivescovo Lauro, sono in partenza per il pellegrinaggio diocesano a Lourdes, organizzato da «Ospitalità Tridentina» da domani, venerdì 1 a lunedì 4 settembre.
E’ il 99° pellegrinaggio diocesano al santuario mariano francese, l’unico nel 2017.
I trentini raggiungeranno la località transalpina con due voli dagli aeroporti di Bergamo e Verona, partendo in pullman dal capoluogo.
Fra i 310 iscritti, accanto a monsignor Tisi (per la prima volta a Lourdes da vescovo di Trento), vi sono quaranta ammalati, una novantina di volontari fra dame e barrellieri, nove preti e una decina fra medici e infermieri.
 
Responsabile organizzativo è don Piero Rattin, delegato per la pastorale degli ammalati e direttore dell’ufficio pellegrinaggi.
Nel gruppo dei volontari spicca la presenza di 25 giovani, formati in questi mesi dalla pastorale giovanile al contatto con gli ammalati, frequentando le corsie dell’Ospedale San Camillo a Trento.
Nei giorni di Lourdes vivranno un’esperienza ancora più forte, che li aiuterà a testimoniare, al loro ritorno, l’attenzione alla malattia e alla sofferenza anche nel quotidiano delle nostre comunità.
«Lo spirito – annuncia l’arcivescovo Lauro alla vigilia della partenza – è quello di portare a Lourdes la storia delle nostre comunità. Penso al volto degli ammalati, di tanti genitori, giovani e anziani, di chi cerca un lavoro e non lo trova, alla storia bella di famiglie contente, di chi investe nel futuro cercando una prospettiva vocazionale.»
 
«Vorrei chiedere alla Donna di Nazareth – riflette ancora monsignor Tisi – di farci scoprire che Gesù risorto è in mezzo a noi. Non è teoria, ma è il Vivente, il Dio mite che ci fa esistere. Scoprire la mitezza come la virtù non di chi non ha forze, ma come capacità di essere disposti a far esistere l’altro. Ne abbiamo estremo bisogno come Chiesa ma ne ha bisogno quest’umanità così violenta e furiosa nel chiudere la bocca. Il Dio cristiano apre la bocca e lascia campo.»
Oltre a Lourdes, la Diocesi di Trento ha promosso quest’anno altri tre pellegrinaggi mariani, tutti al santuario di Fatima, nel centenario delle apparizioni della Madonna ai pastori.
I primi due pellegrinaggi si sono svolti rispettivamente nei mesi di maggio e giugno.
Un terzo è in calendario agli inizi di ottobre.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni