Home | Interno | Riva Arco Torbole | Trentodoc sul Lago di Garda dal 3 al 6 settembre

Trentodoc sul Lago di Garda dal 3 al 6 settembre

Tra Torbole, Nago e Riva del Garda, le bollicine di montagna ispirano percorsi di degustazione ed esperienze enogastronomiche

image

 >
In un territorio caratterizzato dai colori delle rocce sedimentarie, calcaree e dolomitiche, dal verde del Parco Naturale del Monte Baldo e dal blu del Lago di Garda, si svolge la seconda edizione di «Trentodoc sul Lago di Garda», in programma dal 3 al 6 settembre.
È questo lo scenario più selvaggio del lago più grande d’Italia, meta privilegiata da sportivi, appassionati di trekking, vela, windsurf, e viaggiatori amanti della natura.
In questo territorio allietato da un clima mediterraneo e punteggiato da limoni e ulivi, nasce l’Ora, il vento che soffia ogni pomeriggio verso nord e mantiene i terreni e le uve con le quali si produce il Trentodoc ben ventilati.
È qui, sulla costa trentina del Garda, che ha inizio la Valle dei Laghi, uno dei distretti di produzione delle bollicine di montagna, sede di alcune delle case spumantistiche associate all’Istituto Trento Doc.
«Trentodoc sul Lago di Garda» coinvolge 14 locali di Nago-Torbole, Riva del Garda, Arco e Dro e prevede appuntamenti dedicati alle bollicine di montagna tra aperitivi, musica, cucina e racconti.
 
«Trentodoc is always a good idea» è il titolo della proposta in calendario di Du Lac et Du Parc Grand Resort, ottimo esempio di ospitalità italiana che sorge all’interno di un parco secolare sulle rive del lago.
Il ristorante La Terrazza, a Torbole, propone un’esperienza alla scoperta della cucina gardesana insieme a diverse etichette di Trentodoc.
Il Bastione di pietra grigia, costruito all’inizio del XVI secolo sulle falde del monte Rocchetta, è uno dei simboli di Riva del Garda: qui sorge l’omonimo ristorante dove gli appassionati di bollicine possono degustare Trentodoc godendo di una terrazza panoramica affacciata sul Garda.
Il programma prevede inoltre il pranzo gourmet a cura dello chef Peter Brunel che, tornato in Trentino dopo varie esperienze, propone per l’occasione un menù degustazione che racconta la sua personale interpretazione del territorio in abbinamento a Trentodoc.
 

 
A Riva del Garda, la bottega Panem serve le bollicine di montagna abbinandole a una selezione di panini ispirati alle diverse regioni italiane, tra cui spicca il panino Riva del Garda realizzato interamente con prodotti a Km0, mentre il Rivabar organizza un appuntamento insolito all’insegna di Trentodoc e mixology, con una speciale drink list in degustazione.
Da quest’anno tutti coloro che prenderanno parte alla manifestazione, ma anche appassionati, tecnici e viaggiatori, potranno consultare l’Applicazione Trentodoc – disponibile su App Store e Google Play.
Lanciata recentemente dall’Istituto Trento Doc e pensata per accompagnare le persone alla degustazione, durante il viaggio o nei momenti conviviali, a casa e al ristorante, consente di scoprire tutte le 55 case spumantistiche, le 175 etichette, gli orari e le modalità̀ di visita in cantina e oltre 200 punti di interesse naturalistico, culturale, sportivo ed enogastronomico.
 
Anche in questa seconda edizione di «Trentodoc sul Lago di Garda», gli ospiti sono invitati a postare su Instagram o Facebook un’immagine che racconti la loro esperienza durante i giorni dell’evento, taggando Trentodoc (@trentodoc).
Le fotografie più belle, accompagnate dal nome dell’autore, saranno condivise sui profili ufficiali di Trentodoc.
È possibile, inoltre, postare attraverso l’Applicazione Trentodoc, utilizzando l’apposita sezione e scegliendo fra gli stickers proposti.
La manifestazione «Trentodoc sul Lago di Garda» è resta possibile grazie alla collaborazione con Apt Garda Trentino.
Per tutti gli appuntamenti in programma è richiesto il rispetto delle regole di sicurezza e distanziamento sociale, previste dai locali; i posti potrebbero essere limitati. È consigliata la prenotazione.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande