Home | Interno | Riva Arco Torbole | Covid-19: anche ad Arco i test naso-faringei rapidi

Covid-19: anche ad Arco i test naso-faringei rapidi

L’esame richiede circa tre minuti di tempo e si effettua a uno sportello dedicato a cui si accede direttamente dal piazzale della farmacia

Da lunedì 16 novembre nella farmacia comunale Redi in via Nas è possibile effettuare il test naso-faringeo rapido per la diagnosi della covid-19.
Il servizio è erogato dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19, solo su prescrizione del proprio medico.
L’esame, che richiede circa tre minuti di tempo, compresa una breve fase di accettazione, si effettua a uno sportello dedicato a cui si accede direttamente dal piazzale della farmacia.
 
È il medico di famiglia a segnalare il nominativo per inserirlo nell’agenda del Cup o a emettere la ricetta rossa o la ricetta elettronica, e in questo caso l’interessato dovrà prenotare il test tramite CupOnLine.
Per accedere al portale (cup.apss.tn.it) serve inserire i dati della propria tessera sanitaria (codice fiscale e numero della tessera) indicando poi il numero della ricetta rossa o elettronica e andando poi a scegliere la prestazione (digitando la descrizione «tampone prelievo microbiologico», peraltro indicato sulla ricetta) e la sede e la data dove svolgerlo (compare una lista di sedi).
Il tampone è effettuato da un infermiere e il risultato è disponibile nel giro di circa due ore sul portale TreC dell’Apss.
 
Il tampone naso-faringeo è un esame per la diagnosi della covid-19 che si caratterizza per i tempi brevi: per ottenere il risultato, infatti, bastano circa quindici minuti.
Nel caso degli esami effettuati ad Arco, i tamponi sono processati non immediatamente ma una volta raggiunto un certo numero, sicché il risultato è disponibile nel giro di circa due ore.
L’esame richiede il semplice prelievo di materiale biologico dal naso e dalla bocca in modo semplice e non doloroso, con l’ausilio di un apposito bastoncino cotonato che viene posto a contatto con la mucosa presente nelle prime vie respiratorie.
 
È importante tenere presente che oggi il tampone molecolare rimane l’unico test a dare la certezza assoluta, e che quindi il naso-faringeo va utilizzato per le persone che hanno dei sintomi, diversamente c’è uno spreco di risorse e c’è sempre il rischio dei falsi negativi.
In caso di esito positivo al Sars-Cov-2, infatti, il risultato va considerato certo, ma in caso di negatività la certezza la dà solo il tampone molecolare, che rimane l’unico test a decretare la fine della quarantena.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni