Home | Interno | Riva Arco Torbole | Gardesana bloccata: bus navetta gratuito per gli studenti

Gardesana bloccata: bus navetta gratuito per gli studenti

Battello gratis a chi ha biglietto ATV. E gli studenti che alle 7.30 arriveranno in traghetto in piazza Catena troveranno un servizio di bus navetta gratuito

image

>
Da domani, giovedì 7 gennaio, chi è in possesso di un biglietto o di un abbonamento Atv che includa la tratta della Gardesana chiusa per una frana in località Tempesta, potrà usufruire gratuitamente del battello sulla linea Riva-Malcesine.
Il tutto grazie ad un accordo fra la Provincia autonoma di Trento, quella di Verona e Navigarda in coordinamento con Atv
Gli utenti dovranno esibire al personale di Navigarda o il biglietto o il tagliando dell’abbonamento (in formato cartaceo, esclusi app e borsellino elettronico).
Sono già disponibili sulla sezione news del sito di Atv gli orari aggiornati della linea 484 Garda-Malcesine, modificati per garantire, per alcune corse, le coincidenze tra bus e battello.
Per le corse di Navigarda: www.navigazionelaghi.it.

Due autobus porteranno i ragazzi al liceo Maffei, all’istituto Floriani, al Cfp Enaip di Varone e alla stazione delle autocorriere (in quest’ultimo caso per poter raggiungere altre scuole del territorio). Il ritorno sarà garantito per il traghetto delle 14.30, con partenza alle 14 dall’autostazione e dal Floriani; e per il traghetto delle 16.40, con partenza alle 16 dall’Enaip di Varone.
Gli orari sono stati calibrati sulle necessità delle diverse scuole; per il Maffei, causa orari diversi e in considerazione della distanza contenuta, si è valutato che gli studenti possano agevolmente tornare in piazza Catena a piedi.
Il servizio sarà svolto nel rispetto attento delle norme anti-covid.
 
«Di fronte alla prospettiva di avere la Gardesana bloccata per un mese – spiega l’assessore alla mobilità Luca Grazioli – e in considerazione dell’apertura delle scuole, ho pensato, sostenuto in pieno dal sindaco Cristina Santi, che il servizio straordinario di traghetti Malcesine-Riva, allestito in tempi strettissimi grazie al lavoro con la Provincia, Trentino Trasporti, l’Azienda Trasporti Verona e Navigarda, presenta un problema: chi arriva in piazza Catena si trova sprovvisto di collegamenti.
«Chiaro che non potevamo lasciare gli studenti a piedi: sono 182 quelli che ogni giorno frequentano le scuole dell’Alto Garda e quelle del Trentino, e anche considerando il 50% di didattica a distanza, rimane comunque un numero importante.
«Il servizio inizia già giovedì 7, primo giorno di scuola, con due pullman. La quantificazione è stata fatta su una base di buon senso, ma poi la confronteremo con la situazione reale, cioè il numero effettivo degli utenti e i collegamenti più richiesti, e se necessario faremo gli adeguamenti necessari.»
 
«Più di così non potevamo fare -aggiunge l’assessore Grazioli- anche perché il costo di questa iniziativa non è da poco, ma credo che sia stato doveroso. Mi pare anche che si possa apprezzare perché mette finalmente in primo piano la scuola, dopo le vicissitudini che sappiamo causate dalla pandemia, agevolando la formazione dei nostri giovani e dando una mano e un motivo di tranquillità alle famiglie.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni