Home | Interno | Riva Arco Torbole | Assemblea del Corpo dei Vigili del Fuoco di Riva del Garda

Assemblea del Corpo dei Vigili del Fuoco di Riva del Garda

Nella relazione del comandante i numeri e l'intensa attività del 2021

Nella serata di oggi, martedì 25 gennaio 2022, si è tenuta l'assemblea ordinaria Corpo dei Vigili del Fuoco volontari di Riva del Garda.
Erano presenti il Vice Presidente della PAT Mario Tonina, la Signora Sindaco dott.ssa Cristina Santi, l'Ispettore Distrettuale Marco Menegatti e il Vice Massimo Mazzardi.
Importante momento che ha visti approvati il rendiconto di gestione 2021 e il bilancio di previsione 2022.
Di rilievo l'avvicendamento nell'ufficio del cassiere, è stato infatti eletto Lorenzo Boroni classe 2001, nel Corpo dal 2010, prendendo il posto della dott.ssa Loredana Bondi che in qualità di vigile sostenitrice ha servito impeccabilmente l'amministrazione contabile del Corpo in questi ultimi 8 anni.
 
 Relazione del Comandante - Assemblea Ordinaria -25 gennaio 2022
Come di consueto nella prima assemblea dell’anno si approva l’attività finanziaria dell’anno precedente, non può essere occasione migliore anche, per illustrare l’attività interventistica svolta nell’anno precedente.

L’attività 2021 si riassume nei seguenti numeri:

 
Analizzando i soli numeri dell’interventistica escludendo quindi la reperibilità notturna e festiva, si evidenzia un aumento di interventi e di ore di impegno pari al 7%.
Tra gli interventi che hanno caratterizzato il 2021, sicuramente il maltempo la fa da padrone, con eventi sempre più importanti, con precipitazioni fuori dalla norma; l’attivazione della colonna mobile di emergenza che ci ha visti impegnati per 20 giorni in quel della Sicilia, nelle provincie di Palermo e di Messina, abbiamo messo a dura prova mezzi e uomini per oltre 1200 ore di impegno dei vigili.
Nel 2021 piano piano si è tornati ad una normalità apparente, sono arrivati i turisti, ci si comincia a muovere di più sulle strade e di conseguenza aumentano gli interventi.
Mediamente tutti le tipologie di intervento sono in aumento, gli incendi in genere sono aumentati del 30%, gli incidenti stradali del 23%, le ricerche e recupero persone +34 %, i servizi tecnici del 9%, gli addestramenti (finalmente abbiamo iniziato a trovarci e a condividere assieme la formazione teorica e pratica) + 12%, in netta diminuzione i servizi di vigilanza e prevenzione alle fiere e alle manifestazioni che non sono ancora partite – 78%.
Invariato il numero degli interventi fuori provincia, nel 2021 siamo intervenuti 27 volte nei comuni di Tremosine, Limone S/G, con un impegno complessivo di 381 ore uomo.
In aumento del 10 % gli interventi nel Comune di Nago-Torbole; siamo intervenuti per ogni tipologia di evento 210 volte con un impegno complessivo di ore uomo di 1345.
Gli interventi sul lago sono stati 116 di cui 42 addestramenti e 74 tra soccorso e recupero persone e imbarcazioni.
 
 Situazione vigili  
Nel corso del 2021 sono stati assunti sei vigili, Bissoli Lorenzo, Spada Alberto, Antonini Leonardo, Galas Fabrizio, Robustelli Giovanni, Miorelli Marco ai quali diamo un caloroso benvenuto.
Mentre i vigili Giramonti Franco e Mauro Leoni hanno raggiunto il sessantesimo anno di età e sono diventati vigili di complemento.
A tutt’oggi quindi l’organico del Corpo di Riva del Garda è di 64 vigili in servizio attivo, 6 vigili di complemento, 16 allievi, 12 vigili onorari, 3 membri sostenitori.
L’età media è di 34 anni, mentre la mediana è di 31 anni, il 41% (30) dei vigili hanno tra i 20 e i 31 anni, il 20 % (15) tra i 31 e i 40 anni, l’11% (8) tra i 41 e i 50 anni, il 20 % tra i 51 e i 60 anni, infine il 7 % oltre i 60 anni.
Voglio rimarcare che e solo grazie all’aiuto di tutti voi, che si riesce a far fronte a questa mole di interventi, ma è sempre grazie all’aiuto di tutti voi, nei vari settori e nei vari ambiti del Corpo, che piano piano riusciamo a raggiungere gli obiettivi prefissati, sulla strada tracciata dal direttivo e dal Comandante.
 
 Allievi  
L’attività addestrativa 2021 degli allievi è ripresa solo nel mese di maggio a causa della pandemia, una ripartenza motivata ed entusiasmante che ha visto protagonisti i nostri ragazzi che costantemente hanno partecipato alle manovre organizzate nel corso dell’anno.
Il gruppo allievi nel corso del 2021 è aumentato dalle 10 unità iniziali alle attuali 16. Abbiamo visto un notevole cambio generazionale perché alcuni allievi hanno raggiunto la maggiore età e hanno lasciato il gruppo allievi, per proseguire la loro passione come aspiranti vigili. Un augurio speciale va quindi a Markart Aaron, Papuk Eugenio, Saccardo Enrico, Delvai Alberto e Dalponte Alberto.
Numerose sono state invece le domande di assunzione allievi. Con grande gioia sono entrati a far parte nel gruppo 3 nuovi allievi e 4 allieve. Un benvenuto va quindi ad Alessandro Righi, Ropelato Sofia, Gelpi Alessia, Bonomi Giada, Santorum Valentino, Baroni Anna e Menegatti Matteo.

Dodici sono state le manovre complessive svolte da maggio a dicembre più le manovre di corpo per gli allievi con più di 16 anni, dove abbiamo visto una costante presenza e partecipazione attiva. A queste si aggiunge nel mese di agosto il soggiorno estivo a Candriai organizzato dalla Federazione. Esperienza molto sentita dai ragazzi che hanno dimostrato senso di responsabilità impegno ed interesse per le attività proposte.
Cambiamento generazionale anche nel gruppo istruttori, quattro vigili affiancheranno gli istruttori più esperti nello svolgimento delle attività. Un benvenuto a Boroni Lorenzo, Cristofoletti Nicholas, Carloni Nicolò e Riccadonna Federico. Un particolare ringraziamento all’istruttore uscente Marchi Marco fondatore del gruppo allievi e che per molti anni ha guidato il gruppo con dedizione e passione.

Un ringraziamento al Responsabile allievi Tonelli Gianfranco e al gruppo degli istruttori allievi, Valese Stefano, Giusy Cipriani, Alex Gallon, Bresciani Roberto, Sergio Galas ai quali auguro un buon lavoro nel portare avanti quest’importante attività che ci garantisce il ricambio generazionale.
 
 Attività esterna  
Anche nel 2021 non siamo riusciti ad organizzare la tradizionale giornata delle Caserme aperte per la popolazione, né tantomeno arrivare a regime con gli incontro con alunni dei vari istituti scolastici di ogni ordine e grado, dove oltre alle simulazioni di evacuazione in caso di incendio, veniva illustrata l’importante attività svolta dai volontari del Corpo vvf. Riuscivamo nel corso dell’anno a raggiungere oltre 1000 tra infanti e scolari.
Nelle finestre di libertà concesse siamo comunque riusciti ad organizzare alcuni incontri in caserma con le seconde classi dell’istituto Floriani, a Nago un incontro con gli alunni della scuola primaria.
Nel corso dell’estate in caserma abbiamo accolto gli scout lupetti di Riva e i ragazzi del “camp” organizzato dal Casa mia. Ad ottobre abbiamo partecipato presso l’istituto alberghiero al progetto sicurezza con tutte le classi prime.
Non dobbiamo assolutamente perdere queste importanti iniziative, speriamo in tempi brevi di poter riprendere l’attività, ne va del futuro del volontariato, che dalle scuole riceve i suoi allievi e il naturale ricambio generazionale.
 
 Formazione  
Con l’arrivo delle nuove tecnologie sui combustibili per autotrazione, mezzi ibridi, elettrici e a Gnl, ci dobbiamo preparare ad incidenti che potrebbero presentarsi sulle nostre strade.
Grazie alla ditta Rigotto trasporti, abbiamo approfondito la problematica degli autocarri alimentati a gas gnl (criogenico).
Mentre con la ditta autotrasporti Azzetti di Ala, è stato approfondito il sistema di attacco all’incendio su un’auto articolato con schiume, manovra svolta in collaborazione anche con il Corpo di Tenno.
Nel corso del 2020, nei periodi dove era concesso e comunque sempre nel rispetto delle regole dettate dalla pandemia, abbiamo effettuato alcuni incontri formativi.
Addestramenti specifici come ad esempio; interventi di soccorso in ambiente ghiacciato, nel lago di Loppio; vari incontri nel periodo estivo per la formazione dei soccorritori in ambito acquatico, anche in collaborazione con altri Corpi da fuori distretto; due momenti formativi sulle motonavi della Navigarda, il primo volto a conoscere e a toccare con mano gli ambienti molto particolari dei locali motori, e di tutti i locali della nave, il secondo più pratico, con una reale simulazione si soccorso in acqua, incendio a bordo, soccorso persona, il tutto con un’ottima collaborazione tra il personale di bordo, i vigili del Corpo di Riva del Garda, Molina di Ledro, il nucleo sub dei vvf permanenti di Trento e l’entusiasmo degli amici sub del gruppo fips di Riva del Garda.
 
 Mezzi e attrezzature e sede  
Nel corso del 2021 è entrata in servizio la piattaforma, che ha dimostrato tutte le sue potenzialità operative la scorsa estate con i forti temporali che hanno scoperchiato tetti e abbattuto alberi, in quell’occasione hanno lavorato ben 4 mezzi aerei in contemporanea.
Abbiamo rinnovato l’impianto di amplificazione e diffusione sonora, indispensabile per le chiamate all’interno della caserma, abbiamo iniziato a predisporre tutte le apparecchiature per il nuovo sistema radio, è stato rivisto anche il cablaggio dei quadri della rete informatica. Sempre più importante la gestione delle chiamate dalle centrali e la risposta che viene data da chi riceve in quel momento la telefonata.
Ringrazio il vigile Francesco Montenero per il prezioso supporto tecnico e i vigili Boroni Lorenzo, Cristoforetti Nicolas e Damiano Vettori, che stanno collaborando a portare a termine tale progetto.

Abbiamo voluto fare questo investimento tecnologico, per favorire i vigili che si trovano a gestire le chiamate, le comunicazioni e gli allertamenti. L’allertamento e la buona riuscita dell’intervento dipendono in gran parte dalla fase iniziale, quella della chiamata, prestate molta attenzione e se avete qualsiasi dubbio, fatevi aiutare.
Provvederemo nelle prossime settimane a distribuire il capo tecnico arrivato nel mese scorso.
Per il 2022, abbiamo previsto la manutenzione straordinaria dei motori e della propulsione del motoscafo C9, siamo in attesa di conferme del finanziamento da parte della Cassa antincendi, nel caso di risposta negativa, dovremmo valutare altre strade, il motoscafo da lavoro risulta indispensabile per tutte le operazioni di posa delle reti e servizi per i prelievi delle acque.

Con l’amministrazione abbiamo concordato di inserire per la sostituzione dell’autobotte Man, l’importo complessivo in occasione dell’assestamento di bilancio del Comune in corso d’anno.
Un ringraziamento a tutti i vigili che stanno partecipando al restauro dell’autoscala Tigro degli anni 50’, speriamo di trovare un’adeguata collocazione quando sarà terminato il restauro.
Ci siamo nel corso del 2021 adeguati alle nuove normative sulla Privacy, come avete visto vi è stato fatto firmare a tutti un atto di nomina ad incaricato del trattamento dei dati del Corpo vigili del fuoco volontari, dati che potreste trovarvi a gestire nel corso dell’attività che viene svolta in servizio. Troverete all’albo tutti i documenti relativi all’informativa sul trattamento dei dati, sulle procedure di gestone delle violazioni, con il registro delle attività di trattamento. Un impegnativo lavoro, realizzato grazie alla professionalità di Francesco Montenero in stretta collaborazione con il segretario Zanoni Daniele.

In questo complicato periodo di pandemia siamo riusciti grazie alla vostra attenzione e al rispetto delle disposizioni, a mantenere sempre aperta la caserma, la cosa non era scontata, ancora oggi navighiamo a vista in attesa di nuove disposizioni che giorno per giorno cambiano.
Concludo ringraziando tutti i collaboratori che con grande impegno svolgono le attività che rendono possibile il nostro servizio. Mi dimenticherò sicuramente qualcuno e non me ne voglia.
Li elenco non in ordine di importanza.
 
•    Il gruppo Saf seguito dal Cs. Omezzolli Mauro, gli addetti stampa con il coordinatore Zanoni Daniele, gli indispensabili addetti al laboratorio autorespiratori, Il gruppo di salvamento acquatico seguito dal caposquadra Depentori Yari, ringrazio tutti gli abilitatori, che con costanza e dedizione si impegnano nella formazione dei vigili.
•    Ai Capo squadra che con grande impegno e costanza, garantiscono un’ottima gestione delle squadre, dando così puntuale risposta agli interventi richiesti
•    Un ringraziamento agli operai, che quotidianamente collaborano per mantenere efficienti i mezzi e le attrezzature del Corpo.
 
•    Un grazie sincero ai miei più stretti collaboratori del direttivo al vicecomandante Massimo Spada con il quale ci confrontiamo quotidianamente su tutti gli argomenti di interesse del corpo, ai capo plotone Romulo Guizzetti, Caliari Roberto e Depentori Yari, al magazziniere Ghezzi Sebastiano, alla cassiera Loredana Bondi che fino a fine 2021 ha seguito puntualmente la contabilità, al segretario Zanoni Daniele sempre preciso e puntuale. Un grazie a Francesco Montenero, che mantiene efficiente tutta la nostra rete informatica, lavoro ostico, e quotidiano.
 
•    Un ringraziamento all’ispettore distrettuale e ai suoi collaboratori, che sono stati in grado in questo anno e mezzo, di rafforzare i rapporti con i Corpi e rasserenerà un clima che si era fatto pesante e poco collaborativo.
 
•     l’amministrazione comunale di Riva del Garda e di Nago-Torbole, i Sindaci, sempre vicini al nostro Corpo, ringrazio il Direttivo il Vicecomandante, voi tutti, vigili, allievi, vigili onorari, per la disponibilità a supporto delle iniziative intraprese dal Corpo e per la professionalità con la quale affrontate quotidianamente gli interventi. Un particolare ringraziamento di cuore alle vostre famiglie che vi sostengono in questo importante e impegnativo servizio alla comunità. Un sincero grazie.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande