Home | Interno | Riva Arco Torbole | Prima edizione di Garda Lake 42: duemila iscritti

Prima edizione di Garda Lake 42: duemila iscritti

La vittoria è andata ad Alexander Wallace e Giorgia Venturi – Nella mezza, il successo è di Tom Arent van de Plassche e Andrianna Vasilatau

image


La prima edizione di LAKE GARDA 42, con i suoi eventi collaterali, ha richiamato sulle sponde dell’alto lago 2000 appassionati, provenienti da ben 37 Paesi, con delle quote rosa altissime: quasi la metà dei partenti alla maratonina LG21 infatti erano donne.
A tagliare per primo il traguardo della 42,195 chilometri della LAKE GARDA 42, con partenza da Limone sul Garda e traguardo a Malcesine, è stato lo scozzese Alexander Wallace, ingegnere di Glasgow con residenza in Irlanda, che ha fermato il tempo a 2:22:47, sconfiggendo la concorrenza di Lorenzo Perlo del team AVIS BRA GAS staccato di 7:14 e di Matteo Vecchietti della Atletica Valle di Cembra che ha chiuso la gara in 2:32:19.

Nella prova femminile braccia alzate per Giorgia Venturi della Podistica Ozzanese, infermiera di Bologna, che ha tagliato il traguardo con il tempo di 3:15:42.
Il resto del podio per la polacca Malgorzata Krasicka-Knoll distanziata di 5:26 dalla vincitrice e terza classificata altoatesina Lisa Aichholzer del team Laufverein ASV Freienfeld alla sua prima esperienza sulla maratona in 3:25:18.
 

 
Nella splendida cornice di Arco di Trento ha preso il via LG21, la maratonina di LAKE GARDA 42, che si è conclusa, come la sorella maggiore, a Malcesine, e che ha visto la partecipazione numerica paritaria tra donne e uomini.
Nella prova femminile successo della greca Andrianna Vasilatau con il tempo di 1:27:09 sulla bolzanina Alessia Mira e terza classificata l’italo americana Mary Elizabeth Wieder del KM SPORT TEAM distanziata di 2:56.

Tra gli uomini il trofeo LG21 è andato all’altoatesino Tom Arent Van de Plassche con il tempo di 1:14:00; il resto del podio occupato dal gallese Geraint Williams e da francese Radouane Alimokbel di Parigi.  
 


Successo anche per la prima edizione della KIDS RUN, la corsa di poco meno di un chilometro e mezzo aperta a tutti i bambini di età compresa tra i 5 e i 12 anni che si è tenuta ieri pomeriggio alla Rocca di Riva del Garda, quartiere generale della manifestazione.
La presenza dell’alta quota di stranieri, che si attesta a più del 50%, è il dato che più colpisce e che fa sperare nella ripresa del turismo nel nostro Paese.
Sono state ben 37 le Nazioni rappresentate, e nello specifico la presenza estera più rilevante è quella tedesca, circa il 22%, ma anche gli inglesi hanno sentito il richiamo della gara nel Bel Paese, gli iscritti UK toccano infatti il 9% del totale.

Il rilievo internazionale dell’evento è dato dai quasi 60 runner da Israele arrivati per correre questa prima edizione che ha portato gli iscritti da Limone sul Garda fino a Malcesine, dando modo di scoprire gli angoli più suggestivi delle diverse località.
Le sensazioni della gara arriveranno anche oltreoceano grazie ai 20 runner giunti dal nord America.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande