Home | Interno | Riva Arco Torbole | Al via a Torbole l'Europa Cup Ilca (ex laser)

Al via a Torbole l'Europa Cup Ilca (ex laser)

Al Circolo Vela Torbole gli intramontabili Ilca con partecipazione record di oltre 500 iscritti da 28 nazioni – Alla Fraglia Vela Riva i catamarani m32

image

>
Oltre 500 iscritti, 28 nazioni, di cui 7 extra europee: questi i numeri record del ritorno dell’EurILCA Europa Cup, 2nd International Torbole Spring Cup, manifestazione velica per il singolo sia giovanile (Ilca 4 e Ilca 6), che olimpico (Ilca 6 F e Ilca 7 M (ex Laser), organizzata dal Circolo Vela Torbole in collaborazione con Circolo Vela Arco, il Consorzio Garda Trentino Vela e naturalmente Federazione Italiana Vela. Insieme all’Optimist la classe Ilca rimane tra le più diffuse e numerose al mondo, e la partecipazione alle regate lo continua a dimostrare.
Nel 2021 il Circolo Vela Torbole ha inaugurato una sua nuova regata, «l’International Torbole Spring Cup», che quest’anno coincide con la quarta tappa del Circuito Europeo Ilca e quindi ufficialmente valida per l’assegnazione di punteggio per la ranking generale dell'Europa Cup Trophy 2022.
 


Quattro giorni di regate (da giovedì 12 a domenica 15 maggio), due prove al giorno, due campi di regata posizionati con le boe elettriche ad ancoraggio virtuale GPS, due Comitati di regata FIV, tantissimi volontari e addetti ai lavori sia in acqua che a terra a disposizione dei circa 550 regatanti suddivisi nelle classi Ilca 4, Ilca 6 e Ilca 7.
Nelle suddivisioni di classi spicca la presenza di giovanissimi, come ad esempio tra gli Ilca 4 (ex Laser 4.7) gli under 16 superano numericamente gli under 18 (136 contro 114). Ma nell’olimpica Ilca 7, oltre agli under 19 e under 21 (31 in tutto su 58) non mancano leggende di questo sport, come Robert Scheidt, socio del Circolo Vela Torbole, che dopo aver partecipato a ben 7 olimpiadi ed aver vinto 5 medaglie a 5 cerchi, è ancora sul Garda Trentino ad allenarsi e a regatare come in questa Europa Cup, con la passione dei suoi primi bordi.



Nonostante sia sempre più tempo di generazione foil, in cui tra windsurf e vela la tendenza è sempre più quella delle grandi velocità e del foil appunto, la tecnica e impegnativa classe Ilca continua ad avere grande seguito, formando i giovani a tecnica, tattica e sacrifici.
Grande fermento quindi a Torbole e anche al Circolo Vela Arco, sodalizio che offre i suoi ampi spazi per una migliore logistica. Giovedì è prevista la prima partenza alle 12:30, molti atleti e atlete italiani e anche locali potranno dire la loro.


 
Da venerdì 13 maggio invece a Riva del Garda, presso la Fraglia Vela Riva, saranno i catamarani M32 a polverizzare l’acqua durante le loro rapidissime, concitate e brevissime regate (ca. 15’-20’ l’una).
Una vela completamente diversa da quella della regata Ilca di Torbole, ma che coinvolge molti team professionisti, che trovano alla Fraglia Vela Riva la location perfetta per la preparazione delle barche, che poi, sotto le rocce della Ponale, bordeggiano a velocità eccezionali.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande