Home | Interno | Riva Arco Torbole | Nicolò Renna pronto per i suoi primi Giochi del Mediterraneo

Nicolò Renna pronto per i suoi primi Giochi del Mediterraneo

Da lunedì in regata iQFoil ai Giochi del Mediterraneo in Algeria col windsurf olimpico

image

>
L’atleta trentino Nicolò Renna, cresciuto nella squadra agonistica del Circolo Surf Torbole e da questi suoi primi Giochi del Mediterraneo in forze alle Fiamme Oro, lunedì inizierà ad Orano, Algeria, le regate sulla tavola olimpica iQFoil, disciplina con cui un mese fa ha conquistato l’argento europeo.
Nicolò, in questi primi giorni di ambientamento ha potuto provare il campo di regata con base nautica Les Andalouses, a 30 Km dalla città di Orano, località scelta per le sue acque e le sue condizioni perfette, in particolare per il vento da Ovest che è dominante in questo periodo dell’anno, sperando di avere le stesse condizioni durante la manifestazione.
 
Sabato sera intanto si è aperto ufficialmente l'evento con la cerimonia d’apertura di questa mini olimpiade mediterranea, che vede coinvolti 26 paesi di tre continenti (18 europee, 5 africane e 3 asiatiche): un’esperienza che tutti i Campioni ricordano sempre con grande orgoglio e che fa parte della crescita sportiva di tantissimi atleti.

Sul sito del CONI e sul sito dedicato dell'Italia Team orano2022.coni.it verranno via via rese note le dirette che saranno trasmesse, e a fine giornata saranno disponibili gli highlights forniti dalla regia algerina dei Giochi del Mediterraneo, sperando di vedere anche la vela con Nicolò concentrato in questa sua nuova sfida tra gli iQFoil, insieme all’altro azzurro convocato dalla federazione Italiana Vela Luca di Tomassi.
Il podio è alla portata di Nicolò, che sicuramente darà il meglio di sè per aggiungere al suo curriculum sportivo già impreziosito dall’argento olimpico giovanile, un altro importante tassello.
 

 
Dirette a questo link.
 
 I Giochi del Mediterraneo, la storia  
I Giochi del Mediterraneo sono nati dopo la Seconda Guerra Mondiale, da un’idea del vicepresidente del Cio, Mohammed Taher Pacha.
La proposta fu presentata al Cio nel 1948. Tre anni dopo, dal 5 al 22 ottobre 1951, si tenne la prima edizione dei Giochi, ad Alessandria d’Egitto.
I Giochi si disputano ogni quattro anni e sono organizzati con la supervisione del Comitée International des Jeux Méditerranéens, da quest’anno presieduto dall’azzurro Davie Tizzano, campione olimpico nel canottaggio.
Dal 1993 i Giochi vengono organizzati l’anno che segue a quelli Olimpici, fatta eccezione per l’edizione 2018 che si è svolta a Tarragona, Spagna.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande