Home | Interno | Riva Arco Torbole | Ora l’associazione Auser Alto Garda e Ledro ha un pullmino

Ora l’associazione Auser Alto Garda e Ledro ha un pullmino

Auser è una associazione di volontariato nella promozione sociale, impegnata nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e valorizzare il loro ruolo nella società

image

>
Si tratta di un Fiat Doblo allestito per poter trasportare una persona in sedia a rotelle, ricevuto in comodato gratuito da Pgm, società benefit (ovvero, un’azienda che integra agli obiettivi di profitto lo scopo di un impatto positivo sulla società e sulla biosfera) che lo ha acquistato con i contributi di 34 tra aziende e attività del territorio, le quali come unico ricavato hanno la pubblicità rappresentata dal proprio nome stampato sulla carrozzeria del mezzo.

Pgm si prende carico anche di tutte le spese di manutenzione e dei costi fissi, sicché Auser, che si occupa del trasporto per persone anziane e con disabilità per le esigenze connesse alla cura, vede abbassarsi in modo notevole il costo dei viaggi, che finora avvenivano coi mezzi privati dei volontari, ai quali andava corrisposto un indennizzo (necessariamente comprensivo dell’usura del mezzo e dei costi fissi) il cui costo stava diventando insostenibile.
Al taglio del nastro c’erano per il Comune di Riva del Garda il sindaco Cristina Santi e il vicesindaco Silvia Betta.
 

 
«Questa iniziativa ha salvato la vita a Auser – ha detto la presidente Ester Molco – che altrimenti avevo preventivato avrebbe chiuso entro il prossimo trimestre.
«Auser è una associazione nazionale le cui 160 sedi in Italia rispondono alle esigenze che individuano nel proprio territorio.
«Noi diamo risposta alla necessità di molte persone di recarsi negli ospedali, che per com’è fatto il nostro territorio significa fare parecchi chilometri.
«Per fare solo un esempio, una radioterapia si può fare solo a Trento e comporta 25 viaggi, il cui costo era per noi di circa 50 euro l’uno.
«L’anno scorso abbiamo fatto 55 mila chilometri per un costo di 24 mila euro di rimborsi: qualcosa di insostenibile. Ma ora siamo in grado di riprendere, e di questo voglio ringraziare il Comune di Riva del Garda e Pgm.»
 
La presidente di Auser ha poi rivolto un appello:
«Abbiamo il problema dei volontari – ha detto Ester Molco – che sono una quindicina e molti avanti con l’età. Ci servono rinforzi.
«Questo è un territorio in cui molte persone lavorano sei mesi all’anno, potrebbero dedicare un po’ del loro tempo alla nostra causa.»
 

 
Nel corso della cerimonia tutte le 34 associazioni che hanno reso possibile l’acquisto del pullmino hanno ricevuto un attestato.
Si tratta di Ralacarta, Casari Luciano e Ezio, Bortolotti Costruzioni, PNP di Peluso, carrozzeria Santuliana, soccorso stradale Tasin Arturo, CPR Ecologia, Ferrari Legnami, Domo Engineering Plastics Italy, società cooperativa CLB, Perini Scavi, Professional's Dati, Ferramenta Righi, Mac Point, società cooperativa Clera, imprea di pompe funebri Casa Dei, Costruzioni Benini, Supermarket della Calzatura, Segheria Ledrense, Pregis, IME System, Tesia, Videogarda Expert, Leonardi Leone e Sergio, Oliocru, Meccanica del Sarca, EmCa, Villa Flora, Consorzio Alto Garda e Ledro, Caat Consorzio Autoriparatori, Dana Italia, Graffiti 2000, F.lli Bonora e Costruzioni Debiasi.
 
La novità è stata possibile grazie all’adesione di Riva del Garda (prima in Trentino) al progetto «Città a impatto positivo», che coinvolge il terzo settore, le imprese, le istituzioni e la cittadinanza nella diffusione di una cultura inclusiva «a impatto positivo».
I progetti di Pmg Italia sono attualmente presenti in oltre 700 Comuni italiani e coinvolgono circa 70 mila sostenitori attivi.


 
«Voglio ringraziare anche a nome della nostra comunità tutti i soggetti che hanno contribuito all’acquisto di questo mezzo – ha detto il vicesindaco Betta – grazie ai quali Auser potrà continuare a lavorare e potrà farlo in modo sostenibile, offrendo ancora il proprio prezioso aiuto a tantissime persone che ne hanno bisogno.
«Auser era in difficoltà, le persone che hanno bisogno sono aumentate tantissimo e mi pare davvero un bel segno essere riusciti tramite Pmg a procurare mezzo.
«Il Comune ha fatto tutto quanto ha potuto e posso anche anticipare che per l’anno prossimo il contributo che diamo ad Auser aumenterà.»
 
La mattina si è anche svolto l’incontro tra Pmg e la scuola «Damiano Chiesa», le cui seconde, circa 170 ragazzi e ragazze, hanno preso parte a una mattina di giochi e laboratori sul tema dell’inclusione e dell’ambiente, presenti il sindaco Cristina Santi e il vicesindaco Silvia Betta.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande