Home | Interno | Riva Arco Torbole | Arco, Campionati Mondiali Giovanili di arrampicata sportiva

Arco, Campionati Mondiali Giovanili di arrampicata sportiva

Dal 21 al 31 agosto parteciperanno 1.300 giovani e 49 nazioni al Climbing Stadium di Arco, in Trentino – Competizioni arcensi trasmesse sui canali di Rai Sport

image

>
Prendete 1.300 giovani atleti provenienti da 49 nazioni delle più disparate (Uzbekistan, USA, Ucraina, Thailandia, Svezia, Slovacchia, Svizzera, Slovenia, Singapore, Russia, Sudafrica, Romania, Portogallo, Polonia, Nuova Zelanda, Norvegia, Olanda, Messico, Lussemburgo, Lituania, Lettonia, Korea, Kirghizistan, Kazakistan, Giappone, Italia, Israele, Irlanda, India, Indonesia, Ungheria, Hong Kong, Grecia, Germania, Gran Bretagna, Francia, Spagna, Ecuador, Danimarca, Repubblica Ceca, Croazia, Cile, Canada, Bulgaria, Brasile, Belgio, Austria, Australia, Argentina) e metteteli a competere all’interno di una struttura capace di esaltarli e di far loro sprigionare il massimo delle proprie doti atletiche. Intrigante no?
Da questo mix esplosivo dal 21 al 31 agosto ad Arco, in Trentino, usciranno i Campionati Mondiali Giovanili di arrampicata sportiva con le specialità lead, speed e boulder, per la conquista dei titoli nelle categorie Under 16, Under 18 ed Under 20.
 
Il Climbing Stadium di Arco è una struttura che il mondo ci invidia, studiata e perfezionata da un team storico, anch’esso motore della disciplina, la SSD Arrampicata Sportiva Arco.
E a completare le strutture fisse, protagoniste ormai da oltre trent’anni di eventi internazionali, è stata installata una parete temporanea boulder di 24 metri di larghezza, coperta, pronta ad ospitare le finali di specialità.
La «Lead» rappresenta l’essenza dell’arrampicata, il titolo iridato nel boulder esordì ufficialmente ad Arco nel 2015, sempre in occasione dei Campionati Mondiali Giovanili, mentre la speed fu anch’essa invenzione arcense con la parete del Climbing Stadium omologata poi nel mondo per le gare speed.
 
Il comitato invita a partecipare e a far parte di questa grande festa, sostenendo dal primo all’ultimo i ragazzi.
Gli IFSC Climbing Youth World Championships saranno anche ecosostenibili, e durante l’evento verranno bandite tutte le bottiglie in plastica monouso.
Al prezzo di 5 bottigliette si potrà avere in dotazione la borraccia in alluminio della manifestazione, inoltre tutte le stoviglie come piatti, posate e bicchieri saranno in distribuzione presso il punto ristoro in materiale compostabile.
L’iniziativa ben si sposa con uno sport green come l’arrampicata sportiva, grazie alla collaborazione tra il comitato, la AMSA (Azienda Municipalizzata Sviluppo Arco) e AGS (Alto Garda Servizi).
Un altro sforzo da parte degli organizzatori è stato quello di garantire la gratuità degli eventi, così il pubblico potrà assistere liberamente non solo ai Campionati Mondiali Giovanili, ma anche al Rock Master Duel che si svolgerà il 31 agosto, trasmesso sui canali di Rai Sport dalle ore 22.30 alle ore 23.45, mentre per quanto riguarda i contest giovanili ci saranno tre sintesi da 30 minuti ciascuna.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone