Home | Interno | Riva Arco Torbole | La Provincia assicura: «Ospedale di Arco, sicurezza garantita»

La Provincia assicura: «Ospedale di Arco, sicurezza garantita»

Alcune precisazioni dell’Apss in merito alla presenza dell’anestesista di notte

«Da parte dell’Azienda sanitaria non c’è nessun calo di attenzione o di sicurezza per i pazienti o i cittadini che dovessero accedere all’ospedale di Arco, abbiamo una rete di professionisti che non è certo legata al singolo ospedale, ma che copre tutto il nostro servizio sanitario, professionisti che hanno già dato la disponibilità per tutti gli eventuali turni, anche notturni.»
Sono queste le parole del direttore generale dell’Apss, Paolo Bordon, in merito alle preoccupazioni espresse sulla stampa locale per la riconfigurazione dei turni del medico anestesista all’ospedale di Arco, che entreranno in vigore con lunedì 19 agosto.
 
«La nostra attenzione per l’ospedale di Arco come pure per tutti gli ospedali di valle è massima, – prosegue il direttore Bordon. – Lo evidenzia il fatto che abbiamo già dato corso al bando per coprire il posto del primario, recentemente andato in pensione: è già stata fatta la pubblicazione per il concorso e sono già arrivate le domande. Entro il mese di settembre effettueremo la prova selettiva per il nuovo primario.
«Una riprova – conclude il direttore – che vogliamo investire su quella struttura dove, ribadisco, vi è un modello di assistenza sicuro e adeguato sia alla popolazione sia ai tanti turisti che frequentano l’Alto Garda.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni