Home | Interno | Riva Arco Torbole | «Campi in 3 D, 2ª edizione: new generation, folk e tradizione»

«Campi in 3 D, 2ª edizione: new generation, folk e tradizione»

La località montana di Riva del Garda per quattro giorni, dal 14 al 17 agosto, è diventata palcoscenico di un vario programma per tutti i gusti

Il 14 agosto, nella zona polivalente, la festa è iniziata alla grande con il DJ Alex Tozzo che ha fatto ballare grandi e piccini ai ritmi degli anni ’80, ’90 fino alla musica commerciale dei giorni nostri, il 15 agosto i festeggiamenti sono iniziati già dalle 15 con giochi per bambini con Clown Family e Gobbi lavoretti in legno, a seguire vi è stato un seguitissimo torneo di calcio e la sera, dalle 19.30, una maratona musicale, molto apprezzata dal pubblico, con cantanti e gruppi locali di rilievo, tra cui il cantautore/cantante Claudio Bonavida, i giovanissimi Toolbar, la Banda Balocchi, Tomato (Tommaso & Micol), Moongoose dj set.
L’istrionico Marco Ziliani ha saputo intrattenere il pubblico durante i cambi di palco e condurre la serata in un crescendo di ritmo e di partecipazione.
Il 16 agosto era la volta della tradizione e della storia. Dopo la messa delle 10.00 presso la chiesa parrocchiale, la prof.ssa Maria Luisa Crosina ha raccontato dei Conti Martini Moscardini, della fondazione della Banda della Valletta dei Liberi Falchi, che quest’anno festeggia 130 anni di vita, e di aneddoti interessanti sulla storia di Campi fino all’arrivo dei Garibaldini durante il Risorgimento italiano.
 
Vi è stato quindi un pranzo folk per più di 200 persone (dedicato a San Rocco, patrono di Campi) su prenotazione, che ha fatto il tutto esaurito già giorni prima.
Il pomeriggio è stato dedicato all’intrattenimento per bambini dalle 15.00 con «Casa Mia» e poi il tradizionale concerto della Banda della Valletta dei Liberi Falchi la sera dalle 20.00.
Gran finale il 17 agosto con premiazione dell’angolo più creativo alle ore 19.30, alla presenza dell’assessore alla cultura del Comune di Riva del Garda, Flavia Chincarini.
I giudici Mietta Sighele, noto soprano e direttrice di musicaRivafestival, Enio Meneghelli, già presidente dell’APT dell’Alto Garda e conosciuto esperto di turismo a livello internazionale e Jacopo Salvi, eccellente fotografo e video maker rivano, tra l’altro anche fotografo ufficiale della Biennale di Venezia, hanno voluto sottolineare la grande creatività trovata nelle installazioni di Campi.
Menzione speciale a 4 bambini di Campi che, coadiuvati dai loro genitori, hanno sentito il desiderio di rendere più bello il loro paese.
 
Si legge nel giudizio: «Troviamo commovente ed encomiabile il lavoro fatto dai bambini. Il loro senso civico è di esempio. Se il futuro è in mano loro, allora possiamo sperare in un mondo migliore!»
Vi è stata quindi l’estrazione dei biglietti vincenti della lotteria e poi tutti scatenati al ritmo afro di Dj Carlito.
La proloco di Campi ha voluto fare un evento completamente plastic free, perché ha a cuore l’ambiente e desidera preservare luoghi incontaminati e bellissimi come Campi.
«Mettere al centro il bene comune, la voglia di stare insieme, la riscoperta delle tradizioni e delle emozioni forti che fanno battere il cuore e ci ricordano che siamo esseri umani, è il punto focale attorno a cui si muove il nostro desiderio di fare, di dare e di promuovere questo piccolo angolo di paradiso che è Campi», così interviene il Presidente Roberto Lorenzi, orgoglioso del suo gruppo affiatato e unito, che ha saputo, anche quest’anno, dare il tutto per tutto per questa bella manifestazione.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni