Home | Interno | Riva Arco Torbole | Oriane Bertone replica il successo lead: oro anche nel boulder

Oriane Bertone replica il successo lead: oro anche nel boulder

Oggi finali boulder ai Mondiali Giovanili di arrampicata sportiva ad Arco – Seconda e terza Nakagawa e Koike, quinta l’arcense Alessia Mabboni – La classifica

image

Oriane Bertone.

Una superiorità netta, tanto da non rendere necessario completare l’ultimo «trick» dei tracciatori, e così l’italo francese Oriane Bertone si laurea campionessa mondiale boulder tra gli Youth B (under 16), oggi, ai Campionati Mondiali Giovanili di arrampicata sportiva di Arco (Trentino), replicando all’oro ottenuto nella specialità lead con un altro trionfo.
Gli applausi sono tutti per la francesina, che sfoggia un sorriso smagliante dopo aver regolato comodamente due vie e aver dimostrato tutto il proprio valore, intraprendendo il cammino verso il titolo sin dalla tenera età, quando imparava a scalare sulle pareti di basalto de La Réunion, isoletta sperduta nell’Oceano Indiano ma dove evidentemente… nascono i campioni.
 
«Non mi sarei mai aspettata di diventare campionessa mondiale sia lead che boulder, – afferma Oriane. – Oggi il boulder era durissimo, vedendolo nel pre-gara pensavo fosse più facile delle semifinali invece mi sbagliavo, mi sono sorpresa.
«Ora tornerò nella mia piccola isola dall’altra parte del mondo e continuerò ad allenarmi per l’anno prossimo e per l’Europeo boulder, dove ci saranno tante brave atlete.»
Seconda la giapponese Ryu Nakagawa, autrice di una superlativa ultima via, sul gradino più basso del podio la connazionale Hana Koike.
 

Alessia Mabboni.

Vie facili unite a prove più complesse (due risolte su quattro), polvere di magnesite sparsa un po’ ovunque, il fiato sospeso del pubblico ad incitare tutte le climber e in particolare l’azzurra Alessia Mabboni, la quale ha migliorato di una posizione il risultato della semifinale, vinta anche in questo caso da Oriane Bertone.
«Io sono soddisfatta, – afferma Alessia. – Peccato per il primo blocco però, potevo dare di più. Per il resto è andato tutto bene: comunque è il mio primo Mondiale.
«Adesso c’è la speed, sempre qui ad Arco. Devo decidere poi se fare l’Europeo di Bressanone prima di prendermi una pausa.»
 
Tra poco le finali boulder proseguiranno per le categorie Youth B maschi e Junior maschi, dove in quest’ultima categoria (under 20) i favoriti saranno il britannico Milne e i giapponesi Amagasa e Konishi.
Nel frattempo, i giorni mancanti al Rock Master Duel della serata del 31 agosto sono sempre meno, e Garda Trentino in collaborazione con i Campionati Mondiali Giovanili di arrampicata ha il piacere di invitare gli appassionati ad un incontro con il campionissimo Adam Ondra - il quale sabato cercherà di ottenere il quinto titolo consecutivo al «Duel» - venerdì 30 agosto alle ore 17 al ‘Cantiere 26’ di Arco, adiacente al Climbing Stadium.
 

Podio Youth B Female Boulde.

 Classifica 
Finale Boulder – Youth B femminile.
1 Bertone Oriane FRA; 2 Nakagawa Ryu JPN; 3 Koike Hana JPN; 4 Scarth-Johnson Angie AUS; 5 Mabboni Alessia ITA; 6 Sarinopoulos Campbell USA.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni