Home | Interno | Riva Arco Torbole | Windsurf olimpico, 2ª giornata a Torbole dei Mondiali RS:X

Windsurf olimpico, 2ª giornata a Torbole dei Mondiali RS:X

A Torbole concluse dopo 6 regate le fasi di qualifica – Sette posti nazione per Tokyo 2020 già assegnati nella categoria femminile (sui 9 disponibili) – Le Classifiche

image

Foto Elena Giolai.
 
Seconda giornata dei Campionati del mondo della classe RS:X ancora molto intensa e decisamente positiva per le condizioni di vento avute sul Garda Trentino: grazie ad ulteriori 3 regate per categoria tutte le flotte hanno concluso le fasi di qualifica e da giovedì il migliore 50% di ciascun gruppo regaterà in gold fleet; il restante 50% in silver fleet.
Il programma della giornata è iniziato alle 8:15 ed è stato possibile sia per le donne che per gli uomini disputare due regate con vento da nord, che è rimasto più leggero rispetto al primo giorno.
Con l'Ora del pomeriggio - arrivata invece bella tesa con raffiche anche sui 20 nodi - si è disputata anche la terza prova di giornata.
Programma pieno dunque e importanti risultati relativi soprattutto alle qualifiche per i posti nazione per Tokyo 2020, decisi in parte per la categoria femminile.
 

 
Con la quarta regata è stato anche inserito il primo scarto della prova peggiore e la classifica generale provvisoria maschile vede al comando il francese Le Coq, protagonista di due primi e un secondo e in vantaggio di due punti sull’olandese Badloe (4-2-1).
Terzo con 11 punti di ritardo il polacco Myszka.
Per quanto riguarda gli italiani le regate della mattina con vento più leggero sono state ben interpretate soprattutto dai più giovani, che hanno realizzato parziali eccellenti: il cagliaritano Carlo Ciabatti è riuscito a vincere la prima regata di giornata per poi piazzare un buon 12° e 15°, che gli permettono ora di occupare la trentesima posizione.
Il portacolori del Circolo Surf Torbole - organizzatore dell’evento - Nicolò Renna ha realizzato un settimo in regata 4, ma non è poi riuscito a mantenersi in posizioni simili nelle successive prove; per lui comunque una iniezione di fiducia in questo suo primo mondiale senior.
 

 
Risalendo la classifica generale Daniele Benedetti è riuscito a recuperare nove posizioni con un 9-8-4 ed attualmente è decimo.
Meglio anche Mattia Camboni risalito in tredicesima posizione. Tra le donne l’olandese De Geus con un 2-1-7 ha spodestato dalla posizione di leader Marta Maggetti, che dopo una brutta partenza nella prima regata della mattina, che le è costata un quindicesimo posto, è tornata concentrata realizzando un sesto e un quinto, che le permettono ora di essere terza alle spalle della cinese Lu, regolarissima con 4-3-4 di giornata.
Ancora un’ottima giornata, senza grossi errori per la giovane Giorgia Speciale, seconda under 21 e quinta assoluta con un 2-7-10.
Giorgia è a soli 3 punti dal podio. Continui alti e bassi invece per Flavia Tartaglini, ventiquattresima con un 9-22-12. Appena dietro Laura Linares, ventottesima.
 

 
Dopo queste due prime giornate il Mondiale RS:X sta procedendo decisamente a gonfie vele e le prime sei regate hanno già sancito parzialmente la qualifica nazione per Tokyo 2020 dei 17 disponibili tra uomini e donne (rispettivamente 8 e 9).
Delle 13 nazioni ancora non qualificate per le prossime olimpiadi nella categoria maschile tutte e tredici sono entrate in gold fleet e si giocheranno insieme così gli 8 posti disponibili.
Attualmente sono dentro Korea, Honk Kong, Svizzera, Biuelorussia, Lituania, Cipro, USA, Russia, ma ambiscono ad un posto anche Ungheria, Turchia, Rep. Ceka, Messico e Malta.
Situazione diversa per la categoria femminile che sui 9 posti nazione, ne ha 7 già assegnati per quegli Stati entrati in gold fleet; guadagnano quindi un posto olimpico Honk Kong, Brasile, Perù, Finlandia, Messico, Ungheria e Turchia.
 

 
Fuori per una sola posizione dalla gold fleet la Nuova Zelanda, che dovrà lottare in silver fleet per gli ulteriori due posti contro Tailandia, Argentina, Bielorussia, Canada, Croazia, Cipro, Repu. Ceka, Egitto, Grecia, Malesia, Filippine, Portogallo, Singapore,Taipei, Ukraina e USA.
Un mondiale dunque che ha una valenza sì per l’assegnazione dei titoli iridati, ma diventato ancor più importante perché rappresenta per molte nazioni una delle ultime possibilità per vedere il proprio paese rappresentato nella disciplina tavola a vela.
Giovedì mattina ancora regate la mattina alle 8:00 con in programma le flotte gold e silver in successione e ulteriori possibili tre regate per i maschi (65 atleti per flotta), mentre la categoria femminile scenderà in acqua il pomeriggio con il vento da sud (53 atlete per flotta).

 Links 
Classifiche donne.
Classifiche uomini.
Photo gallery.
Video.


Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni