Home | Interno | Salute | Campagna «Nastro rosa» Lilt, ottobre 2021

Campagna «Nastro rosa» Lilt, ottobre 2021

Ben 36 comuni del Trentino illumineranno di rosa il monumento più significativo

Un filo che unisce le esperienze, un’onda di emozioni e pensieri, uno scialle che abbraccia con il calore della condivisione.
Tante sono le interpretazioni del simbolo della Campagna di sensibilizzazione dedicata alla prevenzione e diagnosi precoce del tumore al seno.
 
Il «Nastro Rosa» lo si incontra tutto l’anno quando si parla di cancro al seno, ma è in particolare nel mese di ottobre che viene celebrato con iniziative dedicate.
È un messaggio semplice ma fondamentale quello che porta: ognuno è il primo custode della propria salute, è importante imparare a prendersene cura ogni giorno.
E laddove si incontrasse la malattia oncologica, molti sono i modi per essere di supporto alle pazienti.
 
LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Associazione Provinciale di Trento ha sempre valorizzato la Campagna contribuendo alla divulgazione anche con servizi molto concreti.

Punto di incontro è ancora lo Spazio Rosa LILT: mercoledì 20, giovedì 21, venerdì 22 e sabato 23 ottobre presso la sala Conferenze della Fondazione Caritro di Trento sarà possibile accedere gratuitamente, solo su prenotazione, ad un momento di confronto privato con un medico. Visite senologiche per imparare a conoscere segnali d’allarme e tecniche di autocontrollo, svolte dall’équipe di Senologia dell’Ospedale S. Chiara di Trento. Preziosa anche la collaborazione del Lions Club Trento del Concilio per la gestione delle visite.
Lo stesso servizio viene proposto sul territorio provinciale presso le sedi delle Delegazioni LILT.

Il colore rosa brillerà, in ottobre, anche in molti Comuni della provincia: ad ora sono ben 36 quelli che hanno risposto all’appello di LILT illuminando un edificio o un monumento significativo per la comunità.
Con grande entusiasmo una sessantina di Saloni di Estetisti e Acconciatori dell’Associazione Artigiani Trentino ha rinnovato l’adesione al progetto «LILT per le donne di oggi e di domani».
Aiuteranno LILT nella promozione della Campagna, accogliendo nel proprio salone la locandina dedicata all’iniziativa e un salvadanaio rosa.
 
È davvero un’onda di energia che scaturisce da questo cuore rosa e che genera tanta voglia di impegno e di condivisione.
Ecco come nascono le iniziative sul territorio, a sostegno della Campagna LILT: in Val di Non il Consorzio Esercenti e l’APT contribuiscono invitando i soci a decorare le vetrine in rosa.
Al Teatro Zandonai di Rovereto il 26 ottobre Loredana Cont dialoga con il dott. Claudio Zucchelli accompagnata dalla musica dei Risentiti 2.0.
A Pinzolo, il 30 ottobre si organizzerà lo spettacolo teatrale «La panchina racconta».
E il calendario si sta arricchendo ogni giorno di più, per informazioni ci si può rivolgere alla LILT o seguire l’Associazione sui canali social.
 
Il 20 ottobre sarà anche la Giornata internazionale per la consapevolezza della ricostruzione mammaria – BraDay.
L’U.O. di Chirurgia Plastica Ricostruttiva e Senologica APSS, con LILT, sta preparando il programma della giornata con momenti di incontro con gli esperti.
 
Nella donna il tumore al seno è al primo posto per incidenza e per mortalità. In Italia si ammalano in un anno più di 50 mila donne; si contano 779.000 donne che hanno avuto una tale diagnosi, pari al 43% di tutte le donne che convivono con una diagnosi di tumore.
Mediamente, per una donna italiana, il rischio di ammalarsi nel corso della vita è oggi del 13%: circa 1 donna su 45 si ammala entro i 50 anni, 1 su 19 tra i 50 e i 69, 1 su 23 sopra i 70 anni (dati AIRTUM 2018 e Collegio Italiano Senologi 2021).
 
Il dott. Mario Cristofolini, Presidente di LILT Trento, vuole evidenziare anche un aspetto positivo:.
«I dati offrono anche un riscontro incoraggiante. La sopravvivenza, favorita dalla diagnosi precoce e dalle terapie sempre più mirate, arriva all’87% dei casi a 5 anni dalla diagnosi, quando la media europea è dell’82%.»
 
Perché questa percentuale aumenti sempre più la Campagna Nastro Rosa deve continuare a brillare, il lavoro di LILT non può fermarsi.
Il Nastro Rosa può ispirare immagini diverse, ma il messaggio che porta è valido per tutte. Custodiamo la nostra salute.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni