Home | Interno | Solidarietà | Telefono Amico Trento: aperte le iscrizioni

Telefono Amico Trento: aperte le iscrizioni

Al via il 10 marzo il corso di formazione per nuovi volontari del centro di Trento di Telefono Amico Italia

Al via il 10 marzo il corso di formazione per nuovi volontari del centro di Trento di Telefono Amico Italia: aperte le iscrizioni. Nel 2021 gestite oltre 2.800 chiamate, il 76% delle richieste di sostegno sono arrivate da persone che in passato non avevano mai sentito l’esigenza di chiedere aiuto.
Sono oltre 2.800 le richieste d’aiuto ricevute nel 2021 dal centro di ascolto di Trento di Telefono Amico Italia e, tra queste, più di 2.100 sono arrivate da nuovi utenti, ovvero persone che in passato non avevano mai sentito la necessità di chiedere aiuto. A renderlo noto, sottolineando l’urgente necessità di nuovi volontari, è la presidente di Telefono Amico Trento Marialuisa Negri.
«Con la pandemia – aggiunge Negri – le richieste di aiuto ricevute dal nostro centro, così come quelle ricevute a livello nazionale, sono aumentate moltissimo. È stato possibile gestirle grazie all’instancabile lavoro dei nostri volontari, che donano gratuitamente il loro tempo e il loro ascolto a chi vive un momento di difficoltà. Ma per essere in grado di rispondere a tutti quelli che hanno bisogno abbiamo bisogno di nuove forze».
 
 I DATI 
I volontari di Telefono Amico Trento nel 2021 sono stati impegnati complessivamente in 802 ore di telefonate. Le richieste d’aiuto sono arrivate prevalentemente da uomini, il 55% e da persone che vivono sole (il 57%). La fascia d’età che ha chiamato di più è stata quella tra i 46 e i 55 anni (26%), seguita da quella tra i 43 e i 45 anni (22%), da quella tra i 56 e i 65 (18%) e tra i 26 e i 35 anni (12%). Le difficoltà di chi ha chiesto sostegno al centro di ascolto di Trento di Telefono Amico sono diverse, quelle segnalate maggiormente sono bisogno di compagnia (24%); difficoltà nelle relazioni amicali e problematiche esistenziali, che rappresentano entrambe il 13%; famigliari e di solitudine (10%).
 
 DIVENTARE VOLONTARI A TRENTO 
I volontari di Telefono Amico rispondono a coloro che hanno bisogno di aiuto offrendo supporto attraverso l’ascolto empatico, il dialogo e la valorizzazione delle risorse interiori. L’obiettivo è restituire benessere emozionale alle persone in difficoltà, senza mai esprimere giudizi e garantendo il totale anonimato.
L’attività dei volontari è molto delicata e per questo è previsto un corso selettivo teorico-pratico obbligatorio. Il centro di Trento darà il via all’edizione 2022 del corso di formazione giovedì 10 marzo. Il corso durerà circa 2 mesi e si svolgerà nei giorni di lunedì e giovedì dalle 20.30 alle 22.30, una prima parte in modalità online nel mese di marzo e una seconda parte in presenza, tra aprile e maggio.

Il corso, al quale si viene ammessi dopo un colloquio di selezione, è finalizzato a fornire a coloro che vogliono diventare volontari gli strumenti principali per instaurare e gestire una relazione di aiuto, sia nella dimensione dell'emergenza che in quella dell'abitualità.
Chi è interessato può inviare una e-mail all’indirizzo trento@telefonoamico.it entro il 6 marzo, indicando il proprio numero di cellulare, e sarà contattato per il colloquio conoscitivo.
«Speriamo si iscrivano in tanti – conclude Marialuisa Negri – Essere volontari di Telefono Amico Italia è un’esperienza impegnativa, ma arricchisce davvero la propria vita».
 
Attivo dal 1977, Telefono Amico Trento, insieme agli altri 19 centri territoriali di Telefono Amico Italia, mette a disposizione di tutti coloro che hanno bisogno di sostegno un numero unico nazionale, lo 02 2327 2327, attivo 365 giorni all’anno dalle 10 alle 24; il servizio di ascolto WhatsApp Amico, raggiungibile via chat al 324 011 72 52; il servizio Mail@mica, al quale è possibile accedere attraverso la compilazione di un form anonimo sul sito www.telefonoamico.it.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande