Home | Interno | Solidarietà | Nogaredo, 120 anni dei Vigili del fuoco volontari

Nogaredo, 120 anni dei Vigili del fuoco volontari

I vigili hanno festeggiato la fondazione del corpo istituito ufficialmente con lo statuto approvato dal consiglio comunale del paese l'8 settembre 1902

image

>
Centovent'anni di impegno a favore della comunità.
Centovent'anni di fatiche ma anche di soddisfazioni per un servizio essenziale a favore degli altri mettendo a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità in maniera gratuita.
Centovent'anni al servizio del bene comune.
I vigili del fuoco volontari di Nogaredo hanno festeggiato questa mattina il 120esimo anniversario della fondazione del corpo istituito ufficialmente con lo statuto approvato dal consiglio comunale del paese della Destra Adige l'8 settembre 1902.
I tempi sono cambiati, ma lo spirito che animò i primi volontari del corpo è rimasto immutato ed è riassunto nel motto «Pronti notte e dì» affrescato sotto l'immagine di San Floriano su una parete della caserma.
 
La giornata di festeggiamenti è iniziata con la messa celebrata da don Luigi (che ha avuto parole di elogio per i volontari) ed è proseguita con un momento istituzionale alla caserma prima del pranzo conviviale.
Nel suo intervento, l'assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro che ha portato il saluto del presidente della Provincia autonoma di Trento e dell'intera giunta, ha sottolineato come l’anniversario costituisca un'occasione significativa per ripercorrere le tappe del corpo, contrassegnate da un costante lavoro che non è mai venuto meno.
«I vigili del fuoco – ha affermato – sono il fulcro della Protezione civile, una rete di solidarietà che fa onore al Trentino.
«Voi siete un bell'esempio di questo impegno e a voi va il nostro ringraziamento.
«La Provincia è vicina ai vigili del fuoco e si impegna nel sostegno alle vostre attività che garantiscono tranquillità e sicurezza per le famiglie e le imprese grazie alla vostra continua dedizione per la tutela del territorio.»
 
A dare il benvenuto agli ospiti sono stati il comandante Paolo Cofler ed il suo vice Walter Marzadro che con l'assessore provinciale hanno accolto il sindaco di Nogaredo e l'assessore comunale allo sport, associazioni e bilancio, il vicepresidente provinciale della Federazione dei vigili del fuoco Luigi Maturi, l'ispettore dell'Unione distrettuale Vallagarina Alessandro Armani, rappresentanti politici, delle forze armate e della locale sezione Alpini in congedo.
Il comandante Cofler, alla guida di un gruppo con 23 vigili effettivi (tra i quali Irene Berloffa, unica donna) e 8 complementari/fuori servizio, dopo i ringraziamenti di rito ha ricordato i «120 anni di sacrifici e passione tramandati di generazione in generazione prima con poveri e vecchi mezzi ed ora con nuove dotazioni.
«Prestarsi al servizio della comunità, impegnarsi per gli altri, fare un lavoro di squadra: questo lo spirito iniziale che deve continuare adeguandosi alla situazione attuale».
 
Il riconoscimento per l'attività svolta non solo nelle emergenze ma anche nei vari momenti che vive la comunità è arrivato dal sindaco che si è complimentato per la presenza di molti giovani e di chi rappresenta la memoria storica.
«Siete sempre presenti in ogni situazione e la comunità ha la certezza di avervi in prima fila anche nei momenti più drammatici vissuti durante la pandemia dovuta al Covid.»
Parole di elogio sono arrivate da Maturi e da Adami con gli apprezzamenti «per l'attenzione di Provincia e Comune alle esigenze dei vigili del fuoco dal punto di vista economico e legislativo».
Prima della consegna di una targa per ricordare l'anniversario l'ex comandante Ettore Baldessarini ha riepilogato le tappe più significative della presenza dei pompieri volontari di Nogaredo non soltanto sul territorio ma anche per fronteggiare emergenze in altre zone della provincia e sul territorio nazionale soprattutto in occasione dei terremoti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande