Home | Interno | Spazio | La Cina si è posata sul lato oscuro della Luna

La Cina si è posata sul lato oscuro della Luna

50 anni dopo l'Apollo 11 l'uomo compie un nuovo passo nella conquista dello spazio

La sonda «Chang'e-4» è atterrata con successo sulla faccia nascosta della Luna alle 3.26 italiane di oggi.
La Cina ha dunque raggiunto l’ambizioso obiettivo di atterrate sul lato nascosto della Luna, mai prima d’ora una sonda terrestre aveva tentato tanto.
Chang’ e 4 ha allunato nel cratere di Von Karman, largo 2.500 chilometri e profondo 13, nel bacino del Polo sud Aitken.
 
Lanciata lo scorso 7 dicembre dalla base spaziale di Xinchang nel Sichuan a bordo di un razzo Lunga Marcia 3B la sonda è entrata nell’orbita lunare l’11 dicembre per poi compiere la fase di allunaggio nella notte del 3 gennaio 2019, l’anno che celebrerà i 50 della conquista umana della Luna.
Chang’ e-4 è composta da un lander che una volta sul suolo lunare rilascia un piccolo rover carico di esperimenti scientifici che studieranno la superficie e la topografia del suolo lunare, per comprendere meglio il processo di formazione che ha interessato il nostro satellite.
 
A bordo del rover tanta tecnologia europea con esperimenti realizzati da Germania, Svezia e paesi Bassi.
Tra questi, c’è una mini biosfera, con all’interno semi di patata e Arabidopis una pianta da fiore e uova del baco da seta, la cui coltivazione verrà testata attraverso un esperimento biologico.
Data la loro posizione, il lander e il rover non riusciranno a comunicare direttamente con la Terra e si affideranno a Queqiao, un satellite per le comunicazioni lanciato lo scorso maggio e posizionato su un’orbita che gli consentirà di fare da ponte radio con la terra.
 
Chang’e- 4 è erede della precedente missione Chang’e-3 parte del programma spaziale cinese di esplorazione robotica della Luna. Chang’e-3, lanciata nel 2013, è stata la prima ad aver effettuato un allunaggio dai tempi di Luna 24, l’ultima delle missioni sovietiche dedicate alla raccolta di campioni lunari.
 
«Congratulazioni all’Agenzia Spaziale Cinese per lo straordinario successo dell’allunaggio della sonda Chang’e-4 sulla superficie nascosta della Luna, – è il commento di Pero Benvenuti, Commissario Straordinario dell’Agenzia spaziale italiana. – Una dimostrazione dell’alto livello tecnologico raggiunto dai nostri colleghi cinesi e un fondamentale passo avanti nell’esplorazione del nostro Sistema Solare.
«Siamo ansiosi di conoscere i primi risultati scientifici degli interessanti esperimenti previsti dalla missione.»
 
Redazione ASI

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni