Home | Interno | Trento | Ianeselli invita alla prudenza: «Ci giochiamo la terza ondata»

Ianeselli invita alla prudenza: «Ci giochiamo la terza ondata»

Il sindaco di Trento: «Attenzione allo shopping, evitate le ore di punta» – Arriva il 7 gennaio l'ordinanza antifumo davanti alle scuole e alle fermate del bus

«In queste settimane ci giochiamo la terza ondata.»
Il sindaco di Trento Franco Ianeselli, nel corso della consueta conferenza post giunta del lunedì, ha rivolto un nuovo appello alla prudenza, più che mai necessaria per tenere sotto controllo i numeri del contagio da coronavirus.
«Nel week end in centro storico e in Bondone c'erano davvero tante persone, – ha osservato il sindaco. – Non ci sono stati comportamenti clamorosi, ma certo è fondamentale non abbassare la guardia.
«Per questo chiedo ai cittadini che escono per fare shopping di scegliere gli orari in cui l'afflusso di persone è minore.
«A questo proposito domani farò un incontro con le categorie economiche della città perché vogliamo gestire insieme i giorni che ci separano dal Natale.
«Ci piacerebbe poter contare sulla presenza di steward davanti ai negozi, soprattutto quando ci sono code e le persone tendono a stare troppo vicine.
«E comunque ricordiamoci che molti esercizi commerciali di Trento hanno anche i siti Internet che ci permettono di fare acquisti in sicurezza.»
 
Quanto al Bondone, c'è un altro tema oltre a quello delle distanze e delle immancabili mascherine: «Ben vengano le attività all'aria aperta a Trento Alta, ma facciamo attenzione ai rischi, – ha insistito il sindaco. – In questo periodo occorre evitare assolutamente di intasare il pronto soccorso.»
Questi sono anche i giorni in cui l'Amministrazione comunale si prepara alla riapertura delle scuole, prevista il 7 gennaio.
 
Il sindaco ha annunciato un'ordinanza antifumo alle fermate dei bus e nelle vicinanze degli istituti scolastici.
«Abbiamo osservato che sono i luoghi in cui le persone si accalcano e, con la scusa della sigaretta, si tolgono la mascherina, – ha spiegato Ianeselli. – Cercheremo di prevedere alle principali fermate del trasporto pubblico la presenza di volontari, che così potranno monitorare la situazione e invitare a tenere comportamenti corretti.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni