Home | Interno | Trento | Trento, la Polizia di Stato in azione per le festività natalizie

Trento, la Polizia di Stato in azione per le festività natalizie

Lotta al degrado urbano: la polizia passa al setaccio i luoghi del bivacco in citta’. espulsi dall’italia due cittadini tunisini

La strategia di controllo del territorio voluta dal Questore di Trento si è arricchita di un ulteriore modulo.
In aggiunta ai consueti servizi di prevenzione contro i fenomeni di criminalità diffusa, quali l’illecita vendita al dettaglio di stupefacenti, i furti e le rapine, gli equipaggi del Nucleo Volanti hanno iniziato a scandagliare edifici abbandonati, capannoni in disuso e case private disabitate ove persone senza fissa dimora, per lo più dediti ad attività illecite, italiani e stranieri, sono soliti rifugiarsi.
 
Negli ultimi due giorni sono stati controllati alcuni edifici nella zona nord e sud della città. In viale Brennero in un capannone dismesso sono stati identificati 4 soggetti, di cui due italiani e due stranieri, tutti in passato denunciati per diversi reati, tra cui furto e spaccio di droga.
Ai soggetti stranieri, entrambi tunisini, sono tati notificati dei provvedimenti di espulsione dal territorio nazionale emessi dal Questore di Trento e sono stati accompagnati presso il «Centro di Permanenza e Rimpatri» di Torino, in attesa di essere ricondotti nel Paese d’origine.
Agli italiani, trovati nel manufatto disabitato, è stata comminata dal Questore di Trento la misura di prevenzione dell’avviso orale, una sorta di ammonimento circa la presunta condotta sospetta e pericolosa per la sicurezza pubblica della persona avvisata.
 
Nella zona meridionale della città, nei pressi del parco di via Gocciadoro è stata ispezionata un’abitazione da tempo luogo di ritrovo per stranieri dediti all’illecita vendita di droga.
All’interno sono tati identificati 4 individui di origine nordafricana.
Anche nei confronti di quest’ultimi sono stati emessi altrettanti ordine di espulsione dall’Italia, perché risultati clandestini e privi di è qualsiasi attività lavorativa in grado di potergli dare da vivere.
 
I controlli continueranno nei prossimi gironi secondo una strategia che mira a rilevare la presenza sul territorio di Trento di tutti quelle persone che vivono ai margini della legalità, e dei luoghi utilizzati per sfuggire all’azione delle Volanti della Questura di Trento, qualora commettano dei reati.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni