Home | Interno | Trento | Il Bar «La Rotonda» di Trento non ha rispettato il DPCM

Il Bar «La Rotonda» di Trento non ha rispettato il DPCM

La precisazione della Polizia Locale di Trento: «Non c’entrano le tazzine senza piattino. Le bevande non venivano gestite come prescritto dal decreto»

In merito alla singolare notizia secondo la quale il bar La Rotonda di Trento sarebbe stata sanzionata per aver «servito i caffè senza il piattino sulle tazzine», la Polizia Locale di Trento precisa la situazione con il seguente comunicato per la stampa.

Relativamente ai giorni di chiusura imposti al bar la Rotonda si precisa che il provvedimento è dovuto al mancato rispetto del DCPM in merito alle attività concesse in zona rossa.
La polizia locale è intervenuta in seguito varie segnalazioni che evidenziavano numerose irregolarità.
In particolare le bevande servite dall'esercente venivano consumate in loco e non gestite secondo la modalità di asporto prevista dal DCPM durante il periodo delle festività.
Nonostante le comunicazioni verbali degli agenti di polizia locale il mancato rispetto della norma è stato ripetuto, con consumazioni presso il plateatico che in orario aperitivo hanno determinato assembramenti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni