Home | Interno | Trento | Trento Running Festival riporta il grande sport in città

Trento Running Festival riporta il grande sport in città

Grandi campioni per due giorni al giro al Sas e Trento Half Marathon di inizio ottobre

image

>
Dopo il grande successo organizzativo e mediatico legato ai recenti Campionati Europei di ciclismo il centro storico di Trento è pronto ad ospitare nel primo fin settimana di ottobre un altro grande evento agonistico stavolta legato al mondo dell’atletica leggera, settore che ha particolarmente brillato ai recenti Giochi Olimpici di Tokyo: Il Trento Running Festival è infatti pronto per tornare alla ribalta con la due giorni di sabato 2 ottobre dedicata al tradizionale Giro al Sas, giunto alla 74ª edizione, e di domenica 3 ottobre dominata dalla Trento Half Marathon. Sarà insomma una sorta di prologo al Festival dello Sport previsto in città nei giorni successivi, dal 7 al 10 ottobre.
Dopo la dolorosa ma inevitabile rinuncia della scorsa annata, il Comitato Organizzatore guidato dall'ASD Città di Trento è pronto per riportare in scena una delle più storiche stracittadine d’Italia affonda le radici nella tradizione e nella gloria della corsa internazionale.
 
Il Giro al Sas ha infatti un Albo d’Oro che pochissime competizioni possono vantare non solo a livello italiano ma addirittura mondiale grazie a campioni olimpici e mondiali del calibro di Stefano Baldini, Kenenisa Bekele, Paul Tergat e più recentemente Muktar Edris, Jacob Kiplimo o Telahun Bekele.
Senza scomodare gli altri storici campioni azzurri quali Antonio Ambu, lo stesso Gianni Demadonna (tre successi), Venanzio Ortis, Francesco Panetta…
Anche per il 2021, a poche settimane dalla chiusura dei Giochi Olimpici di Tokyo, il cast che regalerà spettacolo sul circuito cittadino di 1100 metri sarà regale, con Gianni Demadonna da tempo al lavoro per far sì che la sfida sia ancora una volta stellare.
 
Piccola parentesi per ricordare che se il Trentino vanta fior di atleti e di organizzazioni di alto profilo nelle varie discipline sportive può annoverare anche un manager ritenuto ai massimi livelli in campo mondiale, per appunto Gianni Demadonna, la cui modestia è pari alla sua riconosciuta capacità manageriale.
Domenica 3 ottobre l’attenzione sarà rivolta sulla Trento Half Marathon che si svilupperà su un percorso rivisto. Già in passato la mezza maratona trentina ha saputo regalare tempi di grande valore ma ora è pronta per un ulteriore step, su un percorso certificato, ritoccato sul profilo altimetrico proprio per consentire a tutti i partecipanti di esprimersi su riferimenti da record.
 
«Abbiamo studiato un tracciato nuovo, più filante, con meno curve e tratti in salita proprio per renderlo ancora più veloce - spiega Ferruccio Demadonna, presidente del Comitato Organizzatore - Un percorso che promette di regalare grandi sensazioni ai runners ed allo stesso tempo di accompagnarli nella visita di tutti i principali monumenti ed angoli della Città di Trento, autentica protagonista della giornata di domenica.»
La storia e le bellezze di Trento saranno protagoniste dei 21,097 metri della Trento Half Marathon: la partenza ospitata da Piazza Dante, quindi i passaggi ai piedi di Torre Vanga e poi lungo Viale Rosmini fino a raggiungere il quartiere Le Albere con il Muse - Museo delle Scienze - ed il vicino Palazzo delle Albere, il suggestivo Lungadige con la Chiesa di S. Apollinare, il ritorno in centro storico con Torre Verde, il Castello del Buonconsiglio, le mura di Piazza Fiera ed il chilometro finale sul tracciato del Giro al Sas che condurrà al traguardo di Piazza Duomo, ai piedi della fontana del Nettuno.
 
Bellezze che scandiranno il passare dei chilometri nel contesto di una delle città italiane turisticamente più apprezzate in questi ultimi anni.
Green Pass per tutti - Aperta con il mese di maggio, la procedura d’iscrizione corre a ritmo spedito e fino al 15 settembre consentirà un prezzo agevolato per i gruppi con almeno 10 partecipanti.
In un’ottica di piena trasparenza, il Comitato Organizzatore ha voluto inserire nel regolamento della Trento Half Marathon l’obbligo del Green Pass per tutti i partecipanti ancor prima che lo prevedesse il protocollo federale.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni