Home | Interno | Trento | Al via un progetto di rilancio del Sistema Bibliotecario Trentino

Al via un progetto di rilancio del Sistema Bibliotecario Trentino

Una rete di 184 punti di erogazione per produrre cultura su tutto il territorio provinciale per oltre 100.000 cittadini

Il Sistema Bibliotecario Trentino (SBT) è un articolato e ricco sistema composto da biblioteche generaliste, biblioteche specialistiche e punti di lettura. Una rete capillare di 184 punti di erogazione che porta e produce cultura su tutto il territorio provinciale, facilmente raggiungibile negli spazi fisici come online.
Sono oltre 100.000 le persone che ogni anno usufruiscono del servizio di prestito libri e molte di più frequentano le biblioteche per leggere un quotidiano, trovare uno spazio confortevole per studiare, assistere a letture e incontri, frequentare un corso.
Con l’imporsi delle nuove tecnologie, all’offerta tradizionale si è aggiunta MediaLibraryOnLine (MLOL), una piattaforma gratuita che mette a disposizione degli utenti delle biblioteche trentine circa 50.000 ebook, 7.000 quotidiani e riviste nazionali e internazionali, 600 audiolibri e oltre 2 milioni di risorse open. Sono iscritti al servizio oltre 30.000 utenti, aumentati stabilmente del 30% con la pandemia.

L’emergenza sanitaria, infatti, ha condizionato la vita dei cittadini e ha portato a mutamenti, anche consistenti, nei consumi culturali: se e come tali cambiamenti saranno transitori o si riveleranno permanenti, sarà il tempo a svelarlo.
Le biblioteche hanno inevitabilmente risentito dei limiti imposti dal covid-19 ma sono rimaste, al contempo, un punto di riferimento per una diffusione culturale inclusiva.

Per questo, l’Amministrazione ha deciso di sostenere e rilanciare il SBT con uno specifico progetto di valorizzazione delle biblioteche trentine e del patrimonio, materiale e immateriale, di cui sono custodi.
Lo scopo è ricordare ai cittadini che le biblioteche sono per tutti, vicine a tutti e accolgono la collettività offrendo non solo una ricca proposta libraria sempre aggiornata, ma anche servizi di supporto allo studio e alla formazione e iniziative rivolte a tutte le fasce d’età, con un particolare impegno verso i più giovani e l’avvicinamento alla lettura.

Numerosi poster saranno diffusi sul territorio per richiamare come la biblioteca sia un luogo inclusivo e accogliente, dove è possibile sentirsi liberi e a casa, e dove si può respirare un’atmosfera di benessere diffuso, accompagnati da operatori competenti e disponibili.
Il Progetto vuole raggiungere anche gli utenti più smart e ricordare attraverso i social che la biblioteca è anche digitale.
L’intento finale è avvicinare la cittadinanza ricordando che i libri sono più un punto di partenza che non un punto di arrivo e che la biblioteca è uno spazio in cui fare esperienze, conoscenze, incontri che vanno oltre la lettura.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande