Home | Interno | Trento | Il Console USA a Milano Elisabeth L. Martinez in visita in Trentino

Il Console USA a Milano Elisabeth L. Martinez in visita in Trentino

Ha incontrato il presidente della Provincia Ugo Rossi, il sindaco di Trento Alessandro Andreatta e il Commissario del Governo Pasquale Gioffrè

image

>
Il Console generale degli Stati Uniti a Milano, Elisabeth Lee Martinez, è stata in visita in Trentino Alto Adige.
Dell’incontro con Kompatscher parliamo in altro articolo (vedi).
Ma a Bolzano ha avuto modo di incontrare il Presidente Rossi presso la sede dell'Eurac. Alla console il presidente Rossi ha illustrato le specificità e i punti di forza del Trentino, a partire dalla sua Autonomia speciale.
«Il nostro Statuto è garantito dalla Costituzione – ha spiegato – ed è frutto di un accordo internazionale, ma affonda le sue radici su una tradizione plurisecolare. In futuro la sfida principale per un territorio come il nostro sarà quella di conciliare le vocazioni e le aspettative della comunità con gli effetti della globalizzazione.»
Per quanto riguarda il rapporto con gli Stati Uniti, secondo partner commerciale del Trentino, è molto buono ma suscettibile di ulteriori sviluppi in particolare nel settore agroalinetrare.
La console Lee Martinez ha manifestato un forte interesse per queste tematiche come pure per la possibilità di approfondire le relazioni economiche, e scientifico-culturali con il Trentino.
 
I rapporti tra la Provincia autonoma di Trento e gli Stati Uniti sono particolarmente proficui ed intensi sul piano economico, scientifico-tecnologico ed istituzionale.
Sul fronte economico-commerciale gli USA rappresentano per il Trentino il secondo partner estero dopo la Germania.
Nel 2017 il valore delle vendite estere trentine ha superato i 390 milioni di euro con una lieve decrescita rispetto all’anno precedente.
La parte del leone delle vendite trentine sul piano settoriale lo fa il comparto delle bevande (vino) con circa il 40% del totale, seguito dalle macchine utensili, mezzi di trasporto e lapideo.
Il primo trimestre 2018 si è chiuso con una ulteriore crescita dell’export di 3.800.000 euro rispetto al primo trimestre 2017.
Dagli USA provengono anche alcune importanti operazioni di investimento estero in Trentino come quelle relative Dana, Esseffe, O-I Manifacturing Italy S.P.A., Vetri Speciali S.P.A, Watts Industries Italia.
Un ulteriore impulso ai rapporti commerciali con gli USA potrebbe venire attraverso l’accesso delle mele italiane e trentine al mercato statunitense.
Fra le altre aree dove il rapporto potrebbe crescere proficuamente vi è in primo luogo il turismo.
 
Particolarmente vivaci sono poi i rapporti di collaborazione tra l’Ateneo di Trento e il sistema universitario statunitense, in particolare con Boulder University of Colorado, West Virginia University, University of Kansas, Indiana University, University of California, Berkeley University of California, Virginia Institute of Technology e le cooperazioni con Harvard.
Sul piano scientifico tecnologico va ricordata tra le altre la partnership strategica tra la Microsoft ed il sistema della ricerca e dell’alta formazione trentino che ha condotto nel 2006 alla fondazione del Microsoft Research - University of Trento, Centre for Computational and Systems Biology (CoSBi) il secondo centro di ricerca insediato dalla multinazionale americana in Europa e dedicato alla biologia computazionale. Il Centro ha ormai consolidato le sue attività e coopera con le principali aziende farmaceutiche mondiali.
Fra le proposte emerse in questi giorni nel corso dei vari incontri avuti dalla Console con le autorità trentine la possibilità di valorizzare e sostenere attraverso il Consolato il programma - avviato un anno e mezzo fa - di collaborazione tra il CIMEC (Centro Mente e Cervello di Rovereto) e Harvard University, la partecipazione di FBK e di Trento come una delle sedi co-organizzatrici del programma Hackathon NASA, un grande progetto sul dialogo interreligioso che vede coinvolta di nuovo FKK-centro per le scienze religiose e l’Università di Georgetown.
 

 
Il sindaco di Trento Alessandro Andreatta incontra il console generale degli Stati Uniti.
Il sindaco Alessandro Andreatta ha ricevuto questo pomeriggio a palazzo Geremia Elizabeth Lee Martinez, console generale degli Stati uniti d’America, che ha assunto il mandato presso il Consolato generale di Milano, il cui distretto consolare ricopre tutto il Nord Italia, nell’ottobre 2017.
Elizabeth Lee Martinez è un diplomatico di carriera del Senior Foreign Service americano, con il grado di ministro consigliere.
Prima di assumere l’incarico attuale, è stata vice capo della missione diplomatica di Kingston, in Giamaica, dal 2013 al 2016. Tra le cariche precedentemente ricoperte, è stata direttrice dell’ufficio per gli affari canadesi (2011-2013) e vice direttrice presso l’ufficio dell’inviato speciale per il Sudan (2009-2011). Dal 2006 al 2009, è stata console generale presso il Consolato generale di Rio de Janeiro, Brasile.
La sua precedente carriera all’estero si è svolta a Casablanca (Marocco), a San Salvador (El Salvador) e a Nassau (Isole Bahamas).
La console Martinez ha anche prestato servizio presso l’ufficio del segretario di stato Americano come direttrice dello staff della segreteria esecutiva e in qualità di assistente speciale del vice segretario di Stato.
Nativa dell’Ohio, la console Martinez ha conseguito un bachelor of arts in studi internazionali presso l’Università di Miami e un master in relazioni internazionali presso la George Washington University.
La delegazione che accompagnava la console era formata da John Crosby, console per gli affari politici ed economici, Alessia Pastorutti, political specialist e Camillo Rusconi, digital media specialist.
 

 
Il console generale degli Stati Uniti incontra il Commissario del Governo Pasquale Gioffrè.
Il Commissario del Governo prefetto Pasquale Gioffrè ha ricevuto nel primo pomeriggio a Palazzo del Governo la visita di cortesia della Console Generale degli Stati Uniti d’America a Milano, Signora Elizabeth Lee Martinez, in visita a Trento.
Il Commissario del Governo ha intrattenuto l’ospite in un cordiale colloquio, nel corso del quale sono state esaminate diverse tematiche di reciproco interesse.
La Console si è mostrata particolarmente interessata a conoscere gli aspetti più qualificanti della realtà provinciale in cui opera il prefetto, soffermandosi sulla situazione economico-occupazionale e su varie questioni incentrate sulla sicurezza della comunità locale.
Il Diplomatico era accompagnato dal Console per gli affari politici ed economici, Dr. John Crosby e dal suo Staff.
Al termine dell’incontro, il prefetto Gioffrè ha rinnovato alla Console Generale i migliori auguri di buon lavoro.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone