Home | Letteratura | Libri | «Il vecchio dottore: una vita nel Tirolo di un tempo»

«Il vecchio dottore: una vita nel Tirolo di un tempo»

Libro di storia locale scritto da Wolfgang Raffeiner, traduzione di Luigi e Silvia M. Sai

image

Titolo: Il vecchio dottore, una vita nel Tirolo di un tempo
Autore: Wolfgang Raffeiner
 
Traduzione: Luigi e Silvia M. Sai
Editore: Fondazione Museo Storico del Trentino
 
Pagine: 172, illustrato, brossura
Prezzo di copertina: € 15
 
 Descrizione
Il 10 ottobre 1861, nella terza classe del Triplice Istituto per esposti, partorienti e levatrici delle Laste di Trento, una giovane donna sui vent’anni dava alla luce un bambino.
Fu battezzato il giorno successivo dal cappellano Peter Solderer alla presenza dell’allieva levatrice Anna Planatscher che funse da madrina. Inizia così la vicenda di Josef Anton Raffeiner, il vecchio dottore, che l’Autore di questo libro rievoca attraverso la documentazione rinvenuta in famiglia.
Un viaggio iniziato a Trento, proseguito a Brentonico e poi conclusosi a Monte San Pietro, tra Aldino e Nova Ponente, dove il protagonista esercitò come medico condotto.
Un itinerario attraverso la storia del Tirolo da metà Ottocento alla fine della Prima guerra mondiale, quando i vecchi equilibri si dissolsero e nulla fu più come prima.
 
 Wolfgang Raffeiner (1928-2008)  
Frequenta le elementari tra Merano, Monte San Pietro e Bolzano. Poi le medie presso i Francescani di Bolzano.
Lavora prima come bracciante agricolo a Monte San Pietro e poi nel 1952-1953 segue i corsi della scuola di falegnameria e carpenteria in legno di Innsbruck.
Si trasferisce successivamente ad Appiano dove fonda e gestisce ino al 1980 un’azienda del settore tuttora attiva.
Dal 1980 in poi divide il suo tempo tra i due masi, l’uno a Monte San Pietro e l’altro nelle vicinanze di Urbino.
È autore di diverse altre pubblicazioni fra i quali i tre volumi della sua autobiografia che rappresentano la prosecuzione ideale del presente libro.
 
 Luigi Sai  
Pur vivendo da molto tempo lontano, ha sempre mantenuto solidi legami con la terra d’origine. Ha insegnato per lunghi anni economia all’Università di Firenze, occupandosi nelle sue ricerche, fra l’altro, dell’economia tedesca.
Per Laterza ha tradotto il volume di K. L. Holtfrerich L’inflazione tedesca: 1914-1923 (1989).
 
 Silvia M. Sai  
Ha imparato ad amare la lingua tedesca durante la sua infanzia. Nel 2003 studia per un anno alla Humboldt Universität di Berlino, si laurea in Lettere Moderne e consegue successivamente un dottorato di ricerca in Antropologia culturale all’università di Siena.
Lavora attualmente in progetti di accoglienza dei rifugiati in Italia e conduce un blog sui libri per l’infanzia, Le Galline Volanti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni