Home | Letteratura | Libri | Il nuovo libro di Lia Beltrami: «Arte del picnic»

Il nuovo libro di Lia Beltrami: «Arte del picnic»

Una preziosa guida che vi suggerirà sfiziose ricette da preparare fuori porta con fantasia e immaginazione. Il 24 maggio la presentazione

image

Titolo: Arte del picnic
Autrice: Lia Beltrami
 
Editore: Edizioni del Faro 2021
Presentazione: lunedì 24 maggio
 
Pagine: 155, illustrato, Brossura
Prezzo di copertina: € 12

Il picnic è libertà di uscire, immaginare praterie e deserti come location, cucinare con fantasia.
Una preziosa guida che vi suggerirà sfiziose ricette da preparare fuori porta con fantasia e immaginazione.

È uscito il nuovo libro di Lia Beltrami, intitolato «Arte del picnic», mille modi diversi e tante gustose ricette per organizzare il picnic in qualsiasi luogo e in ogni occasione.
Un agile volume in cui l’arte del vivere in semplicità e armonia con la natura contrasta la freneticità che caratterizza la quotidianità del nostro tempo.
La prima presentazione ufficiale avverrà a Roma, nell’ambito delle iniziative dedicate all’enciclica Laudato Si’, il 24 maggio – Giornata Europea dei Parchi – presso il parco dei Verbiti. Nel programma è prevista la presenza dell’attrice Claudia Conte che leggerà dei brani, mons. Luigi Bressan e l’intervento di p. Joshtrom Kureethadam SDB, coordinatore del settore Ecologia Dicastero dello Sviluppo Umano Integrale.
Giovedì 27 maggio la prima presentazione a Trento si terrà al Parco Santa Chiara in collaborazione con i ragazzi della Viaggeria.
 
«Ho sempre amato mangiare all’aria aperta. L’ho fatto in ogni continente, con le persone più diverse, ma il mio compagno d’eccellenza nei picnic è il mio sposo Alberto… A me sembra che il gusto del cibo sia più intenso all’aperto. Non ho competenze scientifiche per spiegarlo, è frutto di lunghi anni di sperimentazione.

«Quella ventata improvvisa, lo schizzo delle onde del mare che sopperisce alla carenza di sale, quella vespa importuna che cerca di assaggiare il prosciutto.
«Sarà che l’imprevedibile aggiunge una certa suspense al pasto? Insomma, i sapori sono più intensi se immersi nel cielo» (dall’introduzione di Lia Beltrami).
 
«Riscoprire il qui e ora, il cibo come punto di incontro, il mangiare all’aria aperta come simbolo di relazione: tutto questo è l’arte del picnic.
«Quando il cielo diventa il soffitto di una mensa curata e la natura il più bell’arredo, la convivialità del picnic si fa arte.
«In un’epoca in cui cibo e acqua tendono a essere trattati solo come prodotti di mercato, è importante promuovere stili di vita consapevoli, appoggiati sull’essenzialità e sulla verità dei gesti.»
 
Dall’enciclica Laudato Si’ (112): «È possibile, tuttavia, allargare nuovamente lo sguardo, e la libertà umana è capace di limitare la tecnica, di orientarla, e di metterla al servizio di un altro tipo di progresso, più sano, più umano, più sociale e più integrale.»
La Laudato Si’ invita ognuno a dare il proprio contributo, a tutti i livelli, politico e di comunità, ognuno con i propri talenti.
E le tante idee per i picnic si inseriscono dentro questo percorso. In questi tempi, dove un piccolo virus ha messo in crisi tutto il sistema sociale ed economico, riscoprire i posti vicino a casa con un bel picnic in mezzo alla natura o creare un’ambientazione sul terrazzo di casa, gustando la semplicità del cibo genuino, è un bel modo di dare il proprio contributo.
 
Lia lo ha fatto scrivendo queste pagine che potranno ispirare tanti piccoli gesti lieti e profondi, nello spirito di San Francesco.
«L’arte del picnic diventa così un’esperienza sensoriale completa che riattiva il legame con la natura, con il Creatore, e che può far vivere alle famiglie e alle comunità un momento gioioso, lontano dai ritmi frenetici della quotidianità.»
(Dalla prefazione di Rev. Dr. Joshtrom Isaac Kureethadam SDB.)

Lia Beltrami è regista e scrittrice. Ha diretto 45 documentari in tutto il mondo, vincendo 76 premi per i suoi lavori. Nel 2017 ha ricevuto il Leone d’Oro per la Pace.
È rappresentante di Religions for Peace presso la FAO. Ha curato le esibizioni del Padiglione della Santa Sede a EXPO Milano 2015 – che ha vinto il premio come miglior sviluppo del tema – e ha curato la direzione artistica della mostra fotografica a EXPO Astana 2017. Nel 1997 ha fondato il Religion Today Film Festival, il primo festival dedicato al dialogo interreligioso.
Ha fondato il gruppo «Donne di Fede» per la Pace a Gerusalemme.
È autrice di cinque libri, tra cui «Libertà Incontro Avventura» (Edizioni del Faro).
È presidente della casa di produzione «Aurora Vision», advisor per il «Dhaka Film Festival in Bangladesh», nel board del Benin City Film Festival e socia d’onore della House of Wisdom a Grenada.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande