Home | Letteratura | Libri | Come rispondere alle domande dei bambini? – Di Luciana Grillo

Come rispondere alle domande dei bambini? – Di Luciana Grillo

Marta Pullini, «Mi sto separando - Le domande di genitori e figli» – Cosa dire ai bambini quando i genitori vogliono separarsi?

image

Titolo: Mi sto separando. Le domande dei genitori e
            quelle dei figli

 
Autrice: Marta Pullini
Editore: Edizioni del Faro, 2019
 
Pagine: 110, illustrato, Brossura
Prezzo di copertina:  € 12
 
Marta Pullini, mediatrice familiare specializzata in pedagogia clinica, ha destinato ai genitori che stanno per separarsi un manuale agile che comprende una serie di risposte alle domande più comuni che riceve durante gli incontri, con lo scopo di aiutarli nelle scelte difficili, sia dal punto di vista emotivo che pratico.
Nella seconda parte del libro, ci sono invece le domande dei bambini che a volte si colpevolizzano, a volte chiedono se continueranno a vivere tutti insieme, altre volte meditano sull’abitare in due case…
 
Sia dopo la prima che dopo la seconda parte, Pullini offre interessanti spunti di lettura, che si rivelano particolarmente preziosi perché è indicata anche l’età che deve avere il piccolo lettore: dunque si parte dai due anni con fiabe e si prosegue, a partire dai cinque anni, con testi più strutturati che raccontano situazioni diverse, famiglie con tanti figli fratelli e sorelle e piccole famiglie composte solo da due persone, vacanze separate, la casa nuova del papà…Man mano che l’età dei bambini aumenta, i libri suggeriti sono più profondi, rispondono ai sensi di colpa del figlio, alle richieste di aiuto, e così via.
Per i genitori, la bibliografia è meno ricca, Pullini suggerisce due testi di fiabe da raccontare ai bambini per far capire loro, con le parole giuste, come cambierà la realtà ed uno rivolto ai nonni del duemila, scritto da Silva Vegetti Finzi.
 
Ma torniamo alle domande dei genitori, la più immediata è: «Come lo dico a mio figlio?».
L’autrice consiglia di «non agire sull’onda dell’emotività del momento… la paura che può emergere è quella di non trovare le parole adatte e di essere sopraffatti dalle emozioni», suggerisce di preparare le parole giuste, sottolinea che le reazioni dei figli cambiano a seconda della loro età (se un bambino ha meno di cinque anni, «può mostrare ostilità nei confronti del genitore che ha paura di perdere», se ha meno di dieci anni, può cogliere persino qualche aspetto positivo di una separazione, se è un adolescente può chiudersi a riccio, respingendo ogni forma di comunicazione, e così via).
 
Certamente, dei separandi responsabili si chiedono come comportarsi con gli insegnanti dei figli, come e quando presentare un nuovo partner, che domande proporre agli avvocati, se ricorrere alla mediazione familiare.
L’autrice ricorda ai genitori di non tornare ad essere figli dei propri genitori e di chiedere ai nonni di non schierarsi da una parte o dall’altra.
Quanto alle domande dei figli, a parte il già citato senso di colpa, Pullini suggerisce equilibrio e rispetto per la prole, ricorda che la coppia coniugale può sciogliersi, ma che la coppia genitoriale dovrà essere sempre accanto ai figli, i quali vanno preparati alla non convivenza con entrambi i genitori, a una nuova casa, alle regole che dovrebbero valere sia con uno che con l’altro genitore… e poi, ed è la cosa importante, che la preoccupazione dei figli è di non essere abbastanza amati.
 
E a questo proposito, l’autrice conclude invitando i genitori a permettere: «al bambino di immaginare e contemplare una famiglia diversa da quella che ha sempre vissuto ma di non mettere in discussione l’amore che i suoi genitori provano per lui».
A me, che ho letto con interesse e curiosità questo libro, non resta che augurare ai genitori di «saper leggere»!

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande