Home | Letteratura | Libri | Daniele Ganser: «Breve storia dell’impero americano»

Daniele Ganser: «Breve storia dell’impero americano»

Basato su un’analisi rigorosa, descrive in modo impressionante i retroscena, i motivi e gli strumenti della lotta americana per il potere mondiale

image

Titolo: Breve storia dell’impero americano.
            Una potenza senza scrupoli


Autore
: Daniele Ganser

Editore: Fazi, 2021
 
Pagine: 522, Brossura
Prezzo di copertina: € 20
 
Recenti sondaggi confermano che in molti considerano gli Stati Uniti la forza militarmente e geopoliticamente più destabilizzante sullo scacchiere globale e dunque il maggior pericolo per la pace mondiale.
Come mai? La più grande potenza al mondo non ha ottenuto questo triste primato per caso.
A partire dal 1945, nessun’altra nazione ha bombardato così tanti Stati stranieri e rovesciato così tanti governi quanto gli USA.
 
Nessun’altra nazione ha più avamposti militari, esporta più armi e possiede una quantità maggiore di armamenti.
Per questo, scrive Ganser, nessuna nazione più degli USA costituisce oggi una minaccia per il principio della «famiglia umana», secondo cui l’umanità è caratterizzata da relazioni reciproche fondamentali intrasgredibili.
Nel corso della Storia, però, tale principio è stato ripetutamente trasgredito. Alcuni membri della famiglia umana ne sono stati esclusi a causa della loro provenienza geografica, della loro religione, del colore della loro pelle o del loro genere.
 
Alla luce di questo principio, assunto come stella polare dal movimento pacifista, l’autore valuta gli sviluppi della politica americana, ripercorrendone i momenti fondamentali, dallo sterminio degli indiani fino ai recenti scandali legati a Cambridge Analytica (connessi con quello che è definito «imperialismo digitale»).
Viene così delineato un quadro storico che riflette lo strutturarsi della società americana, la quale, ben lungi dal costituire un esempio di democrazia, si rivela un’oligarchia sostenuta da forti interessi economici e caratterizzata dalla quasi assoluta assenza di valori etici.
Ma, come tutti gli imperi, anche gli USA sono destinati a cadere, avverte Ganser.
 
Scritto in uno stile agile e basato su un’analisi rigorosa, Breve storia dell’impero americano descrive in modo impressionante i retroscena, i motivi e gli strumenti della lotta americana per il potere mondiale – una lotta in cui la violenza è un elemento centrale.
A partire dal 1945, nessun’altra nazione ha bombardato così tanti Stati stranieri e rovesciato così tanti governi quanto gli USA.
Nessun’altra nazione ha più avamposti militari, esporta più armi e possiede una quantità maggiore di armamenti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande