Home | Letteratura | Libri | Paolo Cova: «La vendetta di Vigil»

Paolo Cova: «La vendetta di Vigil»

L’autore racconta il primo processo di stregoneria avvenuto in Trentino – «Oltre 20 streghe e stregoni bruciati vivi»

image

Titolo: La vendetta di Vigil. Dolomiti 1500-1506. Stregoneria, potere e lotta sociale
 
Autore: Paolo Cova
Editore: Valentina Trentini 2021
 
Pagine: 320, rilegato
Prezzo di copertina: € 19,59
 
 Descrizione  
Chi è la causa della siccità di questa estate? Nel 1500 in val di Fiemme non avrebbero avuto dubbi: un complotto delle streghe.
E chi fu la causa delle bombe d’acqua? Senza dubbio Johannes, lo stregone di Anterivo. E così furono giudicati.
Esattamente 520 anni fa iniziò in val di Fiemme il primo processo alle streghe in Trentino che portò alla morte quasi una trentina di persone, per lo più donne arse vive o stremate dalle torture.

La straordinaria vicenda del processo per stregoneria che si celebrò a Cavalese, in val di Fiemme all'inizio del XVI secolo.
Retroscena inquietanti videro contrapporsi la comunità - con i suoi rappresentanti democraticamente eletti - e il capitano Vigil Firmian, emanazione del principe vescovo di Trento con compiti di carattere fiscale e di ordine pubblico.
Quest'ultimo era inviso alla popolazione, gelosa conservatrice dei secolari privilegi nella gestione del territorio.
L'autore, storico specializzato in storia sociale, sulla base di documenti sia editi, sia inediti, restituisce uno spaccato di storia tuttora in gran parte sconosciuto.
 

Paolo Cova.
 
 L’autore  
Una struggente pagina della nostra storia consumata in pochi anni e ricostruita in modo dettagliato grazie a documenti editi e inediti e il certosino lavoro di Paolo Cova, studioso appassionato di storia sociale e delle mentalità.
Grazie alla sua ricerca, Cova è riuscito a dare voce al popolo intrecciando gli avvenimenti in un avvincente romanzo storico.
«Documenti straordinari che parlano da soli» dice l'autore che nel suo libro narra fatti realmente accaduti in un tempo dove si accusavano le persone - quasi sempre donne - per spiegare quanto succedeva in natura.
 

Romina Belli, Paolo Cova, Renato Pagliani.

 La presentazione  
Le tormentate vicende della stregoneria in Val di Fiemme sono state presentate venerdì scorso, 19 agosto, a Cavalese nel Palazzo della Magnifica Comunità: Una location carica di significato visto che proprio in quelle sale si celebrò il processo.
A dialogare con l'autore è stata Romina Belli, che ha animato alcuni eventi tratti dal libro, con le musiche dal vivo di Renato Pagliani (Associazione Amici dell'armonica a bocca di Trento) che ha interpretato con l'armonica alcuni brani musicali appositamente scelti per l'occasione.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande