Home | Letteratura | Libri | «La voce della paura» – Di Loreta Failoni

«La voce della paura» – Di Loreta Failoni

Una donna alla ricerca della solidarietà al femminile, in un paese (la Svezia) dove pulsano il rispetto umano e le libertà individuali

image

Titolo: La voce della paura
Autrice: Loreta Failoni
 
Editore: Reverdito
Pagine: 368, brossura con alette
 
Genere: Giallo
Prezzo di listino: € 13,50
 
 Il contenuto 
Un bambino di quattro anni circa viene ritrovato mentre cammina sulla E18, l’autostrada che conduce a Stoccolma. Le ricerche sulla sua identità non portano a nulla.
Il bambino, apparentemente sano, non parla e viene affidato alle cure di una coppia in attesa di adozione.
Lars, il padre adottivo, giornalista del quotidiano Svenska Dagbladet, viene falciato in Afghanistan con alcuni colleghi mentre percorre la strada da Kandar a Zaranj.
Emily, la mamma adottiva, illustratrice di libri per bambini, sconvolta dal dolore, si rifugia sull’isola di Gotland con il bambino.
La pace dell’isola si trasforma in una sorta di incubo: il loro anziano vicino di casa viene brutalmente aggredito e ridotto in fin di vita. Inspiegabilmente madre e figlio entrano nel mirino di qualcuno.
Inizia così un lavoro di ricerca condotto da Emily con l’aiuto di tre amici e del commissario di polizia dell’isola.
Tra drammatici momenti e situazioni da thriller, si arriverà a scoprire la vera identità del figlio e a svelare un vero intrigo neonazista.
 
 Motivi dominanti del romanzo 
La donna. La ricerca della solidarietà al femminile. La forza della donna soprattutto nel ruolo di madre.
La Svezia. Un paese dove pulsano nell’aria il rispetto umano, la libertà di essere ciò che vuoi, con i suoi abitanti “alla mano” e lontani da ogni forma di pregiudizio.
La memoria. Il desiderio di tenere alta la guardia rispetto al tema della shoah, della persecuzione del popolo ebraico e dell’antisemitismo strisciante che sta cercando di rialzare la testa anche in Svezia.
 
 L’autrice 
Loreta Failoni. Dopo aver approfondito studi di psicologia presso l’università di Padova, sceglie di insegnare la matematica ai bambini.
Nel 2000 esce, edita da Mondadori, una serie di libri operativi per l’apprendimento della matematica nelle scuole primarie.
Ha curato la realizzazione di un DVD interattivo, una sorta di giallo matematico rivolto ai ragazzi sino a dodici anni.
Il suo primo romanzo «La bisettrice dell’anima» (2009) vince vari premi tra cui il prestigioso «Firenze per le culture di pace» dedicato a Tiziano Terzani.
Nel 2011, su invito dell’università della Florida, ha tenuto una serie di conferenze ad Orlando, Daytona e Miami per raccontare il romanzo alla comunità italiana e a quella ebraica, agli studenti del corso di letteratura italiana e a quelli del dipartimento di Matematica.
Vive a Tione di Trento.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande