Home | Letteratura | Libri | «Dissonanze erotiche» di Luciana Battan

«Dissonanze erotiche» di Luciana Battan

Incontro con l’autrice del libro martedì 16 giugno in Sala Civica di Mezzolombardo

image

Titolo: Dissonanze erotiche
Autrice: Luciana Battan
 
Editore: Edizioni Anordest
Collana: Linea Controcorrente
 
Pagine: 272 - Formato: 15 x 21 cm
Prezzo di copertina: € 14,90
 
Martedì 16 giugno, l’autrice Luciana Bettan presenterà a Mezzolombardo (Tn) il suo ultimo libro, Dissonanze Erotiche (Edizioni Anordest). L’appuntamento è fissato per le ore 18 nella Sala Civica, in Corso del Popolo.
Oltre all’autrice saranno presenti Emanuela Macrì, che modererà l’incontro, ed i lettori Clara Kaisermann e Jacopo Colombo.
 
 Il Libro 
Inverno del 1984, Donaueschingen, Foresta Nera (sorgente del Danubio). Dalla sorgente del Danubio inizia il viaggio di Anna. È sola, ma è determinata a mantenere la promessa: cerare il figlio che suo marito ha avuto con una gitana.
Per farlo seguirà l'unica informazione che ha: il grido d'aiuto scritto su una cartolina da Marija Cassian, zingara rumena. Suo marito Rami Jancovic, antropologo serbo, non è a Donaueschingen con lei.
Il suo «rifugio» è, purtroppo, una stanza dell'ospedale Niguarda di Milano, dove lotta contro un male nuovo che in quel periodo si sta diffondendo, l’Hiv.
La speranza di salvarsi è appesa ad un filo; per questo vuole trovare quel figlio che non sapeva di avere e non ha mai conosciuto.
Anna lo farà al posto suo e lui seguirà il suo percorso a distanza, attraverso le cartoline che regolarmente riceverà da lei.
Messaggi brevi ed infuocati di sola andata, nei quali si raccontano i luoghi visitati e gli uomini incontrati. Sì, perché Anna è sola e ferita dalla vita.
Non è una ninfomane, ma cerca il contatto con altri attraverso esperienze erotiche nuove e diverse. Ha una carica sessuale fortissima, che la spinge ad osare sempre di più.
Finché la sua esperienza assume una connotazione particolare, ricercando anche un piacere sognato però mai espressamente dichiarato.
Essere sodomizzata da sconosciuti sarà travolgente, al punto da preferirlo quasi a un rapporto sessuale normale.
Sarà un crescendo di ricerca passionale, una smania insaziabile di sperimentare e osare su una strada disseminata di pericoli e incontri folgoranti, costellata di individui di varie etnie e condizioni, spronata e sostenuta dallo spasimo incessante di voglia di vivere e di ritrovare il bambino.
La «via» è quella del Danubio, dalla sorgente passando per Vienna e, nel sequel, per Budapest e Belgrado.
Dissonanze erotiche è infatti il primo libro di una duologia erotica, il sui secondo volume seguirà a breve.
 
 L’autrice 
LUCIANA BATTAN è nata in provincia di Trento. Insegna materie scientifiche alla Scuola Primaria.
Ha pubblicato diverse raccolte erotiche e libri di letteratura per bambini.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande