Home | Letteratura | Libri | Alla Fraglia Vela di Riva la storia che appassiona i lettori trentini

Alla Fraglia Vela di Riva la storia che appassiona i lettori trentini

Il romanzo «Doveva essere per sempre» di Irene Cocco sarà presentato mercoledì 12 agosto dalla lettrice d’eccezione Loredana Cont

image

Irene Cocco.
 
Dopo tante regate e campionati del mondo (l'ultimo concluso venerdì scorso) la Fraglia Vela Riva diventa un luogo d'incontro per la presentazione del romanzo di Irene Cocco «Doveva essere per sempre» con la partecipazione eccezionale di Loredana Cont.
L’autrice Irene Cocco, trentina, 36 anni, ha pubblicato il suo primo romanzo per Curcu & Genovese.
Doveva essere per sempre, è un lavoro uscito nel maggio scorso, ma che ha già creato attorno a sé un certo dibattito.
Merito anche delle prime due affollate presentazioni delle settimane scorse, ma soprattutto della struggente storia che la Cocco snocciola nelle 160 pagine del romanzo.
Una storia ambivalente, l’ha definita qualcuno; da leggere sia secondo una modalità classica, ad un livello tematico, ma pure - eventualmente ad una seconda o ad una terza lettura - ad un livello puramente simbolico.
 
È una storia d’amore, ma non è certo un romanzo rosa.
È una storia degli anni Duemila, ma evoca scenari ottocenteschi.
È un libro di fiction, ma ci parla degli aspetti più censurati e censurabili della condizione umana: il dolore, il distacco, la malattia, senza per questo trasmettere cupezza e rassegnazione, bensì un vago e inspiegabile afflato consolatorio.
 
La vicenda narra di Lukas e di Maria che si amano, di un amore profondo e totale.
Durante una vacanza in Russia, lui viene aggredito e rischia di morire. L'episodio li segna. Da quel momento, infatti, iniziano a vivere come sospesi, tra la mondanità del centro di Bolzano e l'intimità della natura circostante.
Tutto sembra apparentemente sereno, eppure un'attesa misteriosa cresce e si insinua tra loro. Come tra le pagine di un romanzo russo, la fragilità della condizione umana colora ogni gesto ed ogni parola.
Attraversando giorni che sembrano immobili, Maria e Lukas incontrano nuove amicizie che spesso paiono ancore di salvezza nell'assurdità del vivere.
E tutto scorre. Fino a quando nelle loro esistenze non irrompe Sam, ragazza imprigionata in un matrimonio con un uomo violento.
Come una vestale dell'antichità, sarà proprio lei a celebrare l'epilogo di questa storia in cui l'amicizia e l'amore si scontrano e confondono più volte, prima che l'inevitabile possa, fatalmente, accadere.
 
Doveva essere per sempre è uno piccolo scrigno colmo di preziosità letterarie nascoste tra le righe, di citazioni mimetizzate nei capoversi. Un romanzo che si presta a molte interpretazioni e dibattiti.
Pur essendo alla sua prima esperienza editoriale, l’autrice mostra già di saper maneggiare con maestria gli strumenti della scrittura, rivelando una grande proprietà di linguaggio e i numeri per poter sorprendere in futuro, con nuove prove letterarie.
Per tutto questo che – anche su richiesta di alcuni lettori – si svolgerà questa nuova presentazione (Riva del Garda, Fraglia Vela Riva, mercoledì 12 agosto, ore 20.30), in cui Irene Cocco dialogherà con lo scrittore e giornalista Pino Loperfido.
Lettrice d’eccezione, questa volta in un’insolita veste drammatica, Loredana Cont.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande