Home | Letteratura | Libri | «L’arte di negoziare con i figli» – Di G. Maiolo e G. Franchini

«L’arte di negoziare con i figli» – Di G. Maiolo e G. Franchini

Dal genitore-bonsai al genitore-ponte, scrtitto dallo psicanalista de l'Adigetto.it

image

Titolo: L'arte di negoziare con i figli
Dal genitore «bancomat» al genitore competente
 
Autori: Giuseppe Maiolo e Giuliana Franchini
Editore: Erickson 2015
 
Pagine: 179, brossura
Prezzo di copertina: € 15,00
 
«Il mestiere più difficile? Quello del genitore.» Sempre più spesso si sente pronunciare questa risposta ed effettivamente la funzione educativa è diventata, negli ultimi anni, sempre più complessa.
Lo psicoanalista Giuseppe Maiolo e la psicologa e psicoterapeuta infantile Giuliana Franchini affrontano quotidianamente questa realtà, misurandosi con le sfide impegnative dell’educazione familiare.
Giuseppe Maiolo collabora da tempo con l'Adigetto.it, per il quale segue una rubrica (vedi) dove affronta problematiche di attualità.
«Sospinti dal bisogno di sapere come fare e come comportarsi con i figli – scrivono gli autori – afflitti da una crescente quantità di dubbi, i nuovi genitori si interrogano di continuo e con non poca sofferenza sulla funzione educativa.»
Nuovi genitori che si sentono «fragili e inadeguati», faticano ad affrontare le difficoltà quotidiane, non riescono a mantenere la «giusta distanza» nella relazione con i figli.
 
E, quindi, per affrontare questa delicata fase è necessario un cambio di prospettiva.
«La sfida per i nuovi genitori non è tanto quella di saper fare quanto piuttosto il saper essere», sottolineano Maiolo e Franchini.
«Il che vuol dire tentare ogni giorno di non farsi catturare dal mito del genitore perfetto cui oggi si aspira sempre di più, e accontentarsi di essere sufficientemente buono, come diceva lo psicoanalista inglese Donald Winnicott.»
In virtù della loro lunga esperienza sul campo, in seguito a centinaia di incontri con genitori e adolescenti, gli autori tratteggiano in L’arte di negoziare con i figli - pubblicato dalle Edizioni Centro Studi Erickson di Trento - cinque tipologie di «nuovi genitori».
 
- il comandante: una tipologia che un tempo dominava, basandosi sul concetto di capofamiglia, ma che anche ai giorni nostri non è del tutto scomparsa, anche se è meno diffusa.
- il coniglio: preoccupato di tutto, guardingo, sempre in allarme.
- Concentrato sui pericoli, tende a essere insicuro e proteggere oltre misura.
- il bonsai: mai cresciuto e rimasto sempre piccolo e poco visibile.
Più di apparenza che consistente sul piano formativo ed educativo, è in difficoltà nell’affrontare le responsabilità della funzione genitoriale.
- lo Sherlock Holmes: non si accontenta facilmente di quello che fa, è sempre sulla traccia di qualcosa di nuovo da scoprire.
Osserva e ascolta attentamente e sa calarsi nei panni degli altri con empatia. Un genitore esigente, ma non pretenzioso.
- il ponte: quello che rappresenta la costruzione più difficile da realizzare perché deve collegare con equilibrio due sponde. Quello che dovrebbe fare un genitore sufficientemente buono, che riconosce a se stesso le sue responsabilità e la sua nobile funzione di accompagnare un figlio da un territorio all’altro.
 
La figura del genitore ponte introduce di fatto il tema della mediazione. Il libro, infatti, è costruito sull’idea che questo possa essere uno strumento di aiuto nelle situazioni problematiche dove, sul piano educativo, è utile evitare non tanto lo scontro, quanto un improduttivo e pericoloso braccio di ferro.
«Saper negoziare con i figli non vuol dire rinunciare a fornire regole e limiti, né significa trasformare in un parlamentino quotidiano la realtà familiare», chiariscono gli autori nella presentazione del testo.
«Vuol dire invece sviluppare buone relazioni a partire dalla capacità di trovare soluzioni insieme e individuare obiettivi condivisi».
Senza né vincitori, né vinti. Per fare in modo che genitori e figli vincano insieme.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande