Home | Letteratura | Libri | Presentata la VI edizione del Trentino Book Festival

Presentata la VI edizione del Trentino Book Festival

Iniziativa in programma a Caldonazzo il 16-19 giugno – Tema di quest'anno il «Limite»

image

>
Nella Sala Medievale del Teatro Sociale è stata presentata la VI edizione del Trentino Book Festival che, nato da un’idea di Pino Loperfido con l’Associazione di promozione sociale «Balene di montagna», si è ormai conquistato uno spazio su tutto il territorio nazionale.
Quest’anno, insieme ai privati che lo sostengono per il 70%, alla Regione T.A.A., alla P.A.T., al Comune di Caldonazzo, alla Comunità Alta Valsugana e Bernstol, alla Fondazione Caritro, alla Cassa Rurale di Caldonazzo ecc., ecc, si unisce il prestigioso patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.
Questa manifestazione, capace di attrarre migliaia di persone in riva al lago – che ha ancora una volta ricevuto la Bandiera blu europea – parla di libri e di cultura, di teatro e di musica, ospitando grandi nomi, rivolgendosi agli adulti e ai piccini e diventando, in tal modo, un grande momento di aggregazione per famiglie.
 
Dal 17 al 19 giugno un popolo di scrittori, giornalisti, cantanti, attori, lettori e lettrici invaderà il centro lacustre e occuperà ogni luogo possibile, dalle piazze al teatro, dalla Casa della cultura al Palazzetto, da bar, giardini, biblioteca alla Sala Capricci e al Campo sportivo.
Incontreremo scrittori atipici come Franco Causio e Roberto Vecchioni, giornalisti ben noti come Giulietto Chiesa e Magdi Cristiano Allam, filosofi come Vito Mancuso, volti noti della tv come Serena Dandini, e così via, fino all’omaggio che il TBF tributerà a Sveva Casati Modignani, scrittrice prolifica, tanto amata.
Molto interessanti i momenti dedicati ai bambini dal TBFJunior, tra i quali il divertente Giornalino di Gian Burrasca.
Intorno agli eventi si articoleranno alcune mostre che riguarderanno un doppio centenario: quello della grande guerra e quello della nascita delle Biblioteche Comunali dei paesi della Valsugana.
 
Tutto, comunque, sarà collegato da un tema, il «Limite» inteso come confine, come frontiera, come postazione sulla quale meditare per guardare oltre, fino alle stelle… il TBF infatti si chiuderà con Brilla, piccola opera rock ideata da Pino Loperfido, che ci invita a superare il limite, ad andare verso l’immensità del creato nel quale la nostra Terra è solo un granello di sabbia.
E poi si comincerà a pensare all’edizione numero 7…!

Luciana Grillo

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande