Home | Letteratura | Libri | Pubblicato il secondo volume di «Plant Life of the Dolomites»

Pubblicato il secondo volume di «Plant Life of the Dolomites»

Edita dal Museo di Scienze Naturali, la pubblicazione degli studiosi Sandro ed Erika Pignatti presenta dati dettagliati sulla vegetazione delle Dolomiti

image

Gli autori del volume, Sandro ed Erika Pignatti.
 
È da poco apparso, edito da Springer in collaborazione con il Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, il secondo volume del progetto «Plant Life of the Dolomites».
«Plant Life of the Dolomites: Vegetation Tables», questo il titolo completo del testo, è stato realizzato come il volume I da Sandro ed Erika Pignatti, tra i massimi esperti di floristica ed ecologia della vegetazione in Italia, ed è frutto di oltre cinquant’anni di ricerche sulla vegetazione delle Dolomiti con quasi 2000 rilevamenti.
Questo secondo volume illustra, su 557 pagine in inglese, i dati primari utilizzati per le descrizioni delle 106 associazioni vegetali (comunità di piante ben definite con una composizione tipica di specie) presentate nel primo «Plant Life of the Dolomites: Vegetation Structure and Ecology» (2014), di cui rappresenta il complemento e di cui riprende la suddivisione in dodici capitoli, ciascuno corrispondente a uno specifico habitat.
 
Si tratta, in sostanza, di cosiddette «fotografie» della vegetazione dell’area dolomitica, ovvero elencazioni delle specie presenti nelle diverse associazioni vegetali con indicazione della loro frequenza e diffusione all’interno di ciascuna.
A ciò si aggiunge una serie di dettagliati parametri di carattere ecologico. Informazioni, queste, che permettono agli specialisti, ai quali la pubblicazione è esplicitamente rivolta, di individuare con maggiore precisione le singole associazioni vegetali inquadrandole al meglio da un punto di vista scientifico.
Il libro è in vendita in tutte le librerie al prezzo di 149,79 euro (codice ISBN 978-3-662-48031-1).
 
Nato a Venezia, Sandro Pignatti (1930) è stato docente di Ecologia all’Università di Trieste e Roma «La Sapienza», dove è professore emerito, oltre che autore della fondamentale opera «Flora d’Italia».
Sua moglie Erika Wikus (1929), austriaca, ha insegnato alle Università di Trieste e Padova. Entrambi hanno lavorato per decenni a progetti e pubblicazioni dedicati alla vegetazione delle Dolomiti.
Info: Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, via Bottai 1, Bolzano, tel. 0471/412964, web www.museonatura.it

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande