Home | Letteratura | Libri | Un libro per le vacanze – «The Store» di James Patterson

Un libro per le vacanze – «The Store» di James Patterson

Non è un killer, ma è molto più pericoloso: è il primo thriller di James Patterson in cui la minaccia non è un assassino ma qualcosa di assolutamente inaspettato

image

Titolo: The Store
Autori: James Patterson, Richard DiLallo
 
Traduttore: F. Garlaschelli
Editore: Longanesi 2017
 
Pagine: 420, Rilegato
Prezzo di copertina: €16.40
 
 Il contenuto 
Non è un killer, ma è molto più pericoloso, per tutti noi. Il primo thriller di James Patterson in cui la minaccia non è un assassino ma qualcosa di assolutamente inaspettato.
Immagina un futuro in cui tutto è a portata di mano. Un futuro in cui ogni cosa tu voglia ti è consegnata sulla porta di casa, prima ancora che ti ci abbia pensato. The Store anticipa ogni tuo desiderio, ma il prezzo da pagare non è in denaro.
Perché a The Store non interessano i soldi: The Store vuole la tua anima
 
E se il mondo immaginato da George Orwell fosse più vicino di quanto pensiamo? Jacob e Megan Brandeis stanno per perdere tutto.
A New York non sembra esserci più posto per chi, come loro, vive della propria scrittura. È un mondo che li respinge, costringendoli a una scelta difficile: lasciare ogni cosa e trasferirsi con la famiglia in un villaggio in Nebraska, per intraprendere un nuovo lavoro.
Ma non è un posto qualsiasi, né un lavoro qualsiasi. Jacob e Megan diventano parte integrante dell’immenso organismo di The Store.
The Store non è solo «un» negozio online. È «il» negozio online, dominatore assoluto del mercato… The Store ha tutto e può consegnare tutto, grazie all’utilizzo di droni. 
 
The Store riesce addirittura ad anticipare le esigenze dei consumatori. Li conosce bene, anzi troppo bene. The Store è un forziere pieno di desiderabili oggetti, e di terribili segreti… E per tenerli celati The Store è pronto a tutto. James Patterson, l’autore contemporaneo di thriller più letto al mondo, ci rivela il lato oscuro dei tempi che stiamo vivendo. Con un romanzo travolgente e pieno di colpi di scena, disegna una società in cui la supremazia del marketing e i grandi monopoli tecnologici sono a un passo dall’avverare l’incubo del Grande Fratello. Una realtà sempre più inquietante, e sempre più vicina…
 
 Il commento 
Indubbiamente questo romanzo è inquietante, a volte perfino irritante tanto è crudo il contenuto. Può perfino apparire inverosimile, ma alla fine ci si rende conto che Patterson ha fatto bene a scriverlo.
Il libro si legge in fretta e mantiene il giusto ritmo dall’inizio alla fine. Quanto finisce un capitolo non si vede l’ora di iniziare quello successivo.
Lo consigliamo perché è divertente da leggere.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni