Home | Letteratura | Libri | Libri per Natale: «Racconto d'autunno» – Albert Ceolan

Libri per Natale: «Racconto d'autunno» – Albert Ceolan

Uno stupendo viaggio fotografico tra natura e tradizioni nelle Alpi, in italiano e inglese. Ieri la presentazione

image

Titrolo: Racconto d'autunno
Autore: Albert Ceolan
 
Curatore: Renato Ceolan
Editore: Ceolan Albert 2019
 
Pagine: 176, illustrato, rilegato
Prezzo di copertina: € 30

Autunno, tempo di colori, di raccolto, di transumanze, di giornate terse, piene di luce ma anche di pioggia, nebbie, gelo e infine neve. È impossibile non vedere la struggente bellezza di questa stagione che dall’estate ci porta fin dentro l’inverno. Anche per questo Racconto (come per gli altri tre) è stato un vagabondare alla ricerca di suggestioni e sensazioni, più che di luoghi ben definiti.
Alla ricerca di quella bellezza e armonia che la natura sa donare, perché non vi è nulla di ciò che ha prodotto la natura che non sia bello, sta a noi vederlo e apprezzarlo. 


La presentazione, 1.
 
Autunno, tempo di colori dicevo, di tantissimi colori. 
Sembra quasi che la natura si sia risparmiata nel corso dell’estate, per poi esplodere in tutta la sua bellezza.

«Come invecchiano meravigliosamente le foglie – diceva John Burroughs, – come sono pieni di luce i loro colori, i loro ultimi giorni.»
Autunno, tempo di raccolto, e di vigneti bellissimi. Come quelli tra Stiria e Slovenia, dove le nebbie diradandosi mi hanno svelato un paesaggio di rara bellezza, modellato dall’uomo.


La presentazione, 2.

 O come quelli della Valle di Cembra, dove chilometri e chilometri di muri a secco hanno reso possibile la coltivazione della vite in luoghi altrimenti inaccessibili.
Muri a secco che ritroviamo a Campo, sopra Brenzone, ai piedi del Monte Baldo, dove la raccolta delle olive ci insegna come l’uomo possa vivere in armonia con la terra che coltiva.
Una cosa non sempre riscontrabile ma che qui ho trovato.


 
Autunno, tempo di transumanze. È una vera e propria «fascinazione biblica» quella che da sempre emana dai pastori ed è molto appagante seguirli nei loro spostamenti.
Suggestivo è anche accompagnare gli armenti che scendono dai pascoli estivi con le mucche addobbate a festa.
Il ritorno dall’alpeggio in Zillertal, Tirolo del Nord ne è un esempio caratteristico. Non è proprio una transumanza, ma ha a che fare con gli animali, il solenne pellegrinaggio in onore di San Leonardo, protettore del bestiame, che si svolge ogni anno il 6 novembre a Bad Tölz in Baviera.
Un vero tripudio di cavalli, carri e costumi tradizionali.
Autunno, tempo di gelo e neve. Le prime nevicate che scendono su boschi ancora pieni di foglie colorate sono magia pura; e non sono da meno le piccole pozze o i corsi d’acqua che il ghiaccio trasforma in opere astratte spesso incredibili per precisione e compiutezza.
Le copiose nevicate di dicembre (anche se ultimamente latitano un po’) che coprono con un manto candido e poetico anche ciò che normalmente non lo è, ci fanno uscire dall’autunno per giungere alla fine dell’anno.
 

 
Tutto bellissimo dunque? Certo, come dice la bellissima frase di Pia Pera che abbiamo usato per concludere i quattro racconti. Ma sicuramente alla fine di questo viaggio una piccola riflessione la farei.
Un fotografo può decidere cosa mostrare e cosa evitare di far vedere. Io da sempre preferisco fotografare ciò che di bello il mondo ci mette a disposizione.
Ma questo non vuol dire non accorgersi di quanto ci circonda, anzi! Faccio sempre più fatica a sopportare tutto quello che vedo spostandomi da un luogo ad un altro.
Le periferie delle città, ad esempio, molto simili le une alle altre, senza colori vivi, spesso in degrado, con capannoni dismessi (mi piacerebbe sapere perché, anziché utilizzare questi scatoloni vuoti, se ne continuino a costruire di nuovi consumando terreno...).
Quanta nostalgia della campagna perduta per far posto a nuovi mostri, che spesso sono sottoutilizzati e devastanti per l’ambiente!
In molti luoghi c’è il predominio del brutto ed è per questo che mi rifugio nella bellezza dei boschi. Boschi che l’autunno scorso sono stati teatro della tempesta Vaia a cui ho dedicato la copertina e qualche pagina. Perché è bastato uno starnuto della Madre Terra per abbattere milioni di alberi. Speriamo che almeno serva a darci la consapevolezza che il clima sta velocemente cambiando e che ora dobbiamo cambiare anche noi.

Albert Ceolan
 

 
Albert Ceolan pubblica in maniera continuativa da più di vent'anni con le maggiori riviste di viaggi e turismo italiane (Bell'Italia, Bell'Europa, In Viaggio, Qui Touring, Gardenia, Panorama viaggi...).
Ha collaborato con la redazione di Grenoble per l’edizione francese della prestigiosa ALPE, con la redazione americana di New York per Bell’Italia edizione USA, e con alcuni magazine-online internazionali tra cui Italianways e Storytalia di Parigi Le sue immagini sono utilizzate per sigle televisive RAI e per copertine di libri, magazine e riviste specializzate.
Nel 2008 è stato chiamato a far parete dello staff di Papa Benedetto XVI quale unico fotografo a documentarne il soggiorno in Alto Adige e le foto sono state utilizzate nei circuiti internazionali da testate nazionali e straniere, e raccolte poi in un volume fotografico.
Collabora inoltre con aziende di promozione turistica italiane ed estere, con aziende di design, di marketing e webdesign.
Ha aggiornato gli archivi di importanti committenti quali i Musei-Castelli della Provincia di Trento, della Stiftskellerei-Bildungshaus-Stift Novacella, e di numerose Aziende a livello nazionale ed internazionale. Collabora inoltre con alcune delle maggiori agenzie fotografiche internazionali quali Gettyimage e Deagostini Group.
 

 
 Alcuni dei numerosi premi internazionali ricevuti 
- BANNF MOUNTAIN IMAGE AWARD: PRIMO PREMIO al prestigiosissimo Bannf Mountain Film and Book Festival di Alberta CANADA con RACCONTO D’INVERNO
- PRIMO PREMIO al famoso INTERNATIONAL IGIPOTY di LONDRA, sezione Bountiful Earth.
- PREMIO STAMPA: importante premio giornalistico, dall’Ente Nazionale del Turismo SLOVENO,
- PREMIO SPECIALE internazionale al LEGGIMONTAGNA Tolmezzo con TERRA IN MONTANIS
- VINCITORE HIGHLIGHT Concorso Internazionale GLANZILCHTER – GERMANIA. Sezione Nature as Art
- RANUNCOLO D’ORO al celeberrimo FILMFESTIVAL Internazionale Montagna ed Esplorazione di TRENTO.
 

 
Alcune delle mostre fotografiche:
- Mostra permanente al Forte di Bard Museo della montagna nei pressi di Torino 
- Personale al Castello del Buonconsiglio Trento
- Personale di 5 mesi al Museo Tirol Panorama di Innsbruck.


 
Alcuni dei suoi libri:
- Un fotografo sul sentiero del Duerer / Ein Photograph auf dem Duererweg
- Dietro le mura dei conventi / Einblick Hinter Klostemauern
- Papa Benedetto XV Iin AltoAdige / Papst Benedikt XVI in Südtirol
- Terra in Montanis
- Racconto d'inverno / eine Wintererzaehlung
- Racconto di primavera / eine Fuehlingserzaehlung
- Racconto d'estate / eine Sommererzaehlung


 
Reportage su di lui, sul suo lavoro, sui premi ricevuti
- RAI3 TG. RAI Buongiorno Regione - RAI Radio2, ST Heute, Altoadige TV
- 3SAT – ORF - (TV circuito tedesco Germania, Austria, Svizzera)
- magazine online italiani e stranieri (tedeschi, francesi, spagnoli, russi, cinesi)
- quotidiani nazionali, locai e stranieri
- magazine, settimanali e mensili italiani e stranieri.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni