Home | Miss | Andalo ha eletto la sua Miss: Giulia Cabella, 18enne di Bolzano

Andalo ha eletto la sua Miss: Giulia Cabella, 18enne di Bolzano

Miss l’Adigetto.it è stata eletta Carlotta Salvaterra, studentessa 18enne di Pedersano, con esperienza di ballerina e attrice

image

>
Palacongressi di Andalo quasi al completo per la prima Finale Miss Italia in Trentino Alto Adige.
Il green pass non ha creato nessun problema, nessun rallentamento, nessuna defezione.
Ottima l’organizzazione di Andalo Vacanze, che da oltre 10 anni ospita la manifestazione ed ha saputo gestire al meglio questo primo giorno di nuove normative Covid.
Infatti l’affluenza alla serata da parte dell’affezionato pubblico non ha deluso le aspettative.
E sono stati moltissimi i turisti che approfittano delle vacanze ad Andalo per passare una serata diversa, hanno deciso di assistere ad uno spettacolo di qualità.
 

 
La serata ha visto una prima parte dedicata all’ultima selezione provinciale, con un primo passaggio davanti alla giuria di ragazze non ancora qualificate per le Regionali che si sono giocate la loro ultima carta.
Ad avere la meglio e quindi a proseguire il percorso Miss Italia, qualificandosi per le prossime Finali regionali del 17 agosto a Lagundo e del 19 agosto a Fiera di Primiero, sono state 6 ragazze.
Con il titolo di Miss Andalo, prima classificata Giulia Cabella, studentessa, 18 anni di Bolzano, appassionata di danza.
Miss Rocchetta è stata eletta Johanna Ciech, 23 anni studentessa universitaria di Bronzolo, già modella e attrice.
Il titolo di Miss Be much è andato a Aurora Hoxha, 20 anni di Riva del Garda, studentessa con la passione per il pianoforte e il canto.
 

 
Miss l’Adigetto.it è Carlotta Salvaterra, studentessa 18enne di Pedersano, con esperienza pregressa come ballerina e attrice.
Al quinto posto troviamo sale Serena Zeni, 19 anni segretaria di Bolzano, a cui è andato il titolo di Miss Altopiano della Paganella, ha chiuso il podio al sesto posto Federica Conte, 27 anni anche lei di Bolzano, addetta alle vendite con la passione per i Musical.
La serata è poi proseguita con l’assegnazione di due importanti fasce regionali, Miss Cinema e Miss Rocchetta, valevoli per le prefinali nazionali, a cui hanno partecipato 24 ragazze provenienti dalle varie tappe di selezione svoltesi da maggio ai primi giorni di agosto e curate nel look dal Salone Pettine Magico di Gianluca Gulizia di San Michele all’Adige per Be Much.
 
Madrina della serata è stata la bellissima Chiara Berti, studentessa di farmacia, che nel 2015 dopo essersi aggiudicata la fascia di Miss Cinema proprio ad Andalo, si è aggiudicata anche il titolo di Miss Trentino Alto Adige nella Finalissima di Bressanone arrivando nella finale televisiva in onda in prima serata su LA7.



Le vincitrici assolute della serata sono state Martina Diener a cui la giuria, presieduta dal sindaco Alberto Perli ha assegnato il titolo di Miss Cinema, 20 anni studentessa universitaria di Rovereto con la passione per il teatro e l’arte.
Sul podio anche Veronica Borzaga, 18 anni di Pergine Valsugana, studentessa con il sorriso sempre sulle labbra, con il titolo di Miss Rocchetta Trentino Alto Adige entrambe accederanno direttamente alle prefinali nazionali e assieme alle altre prefinaliste del Trentino Alto Adige formeranno la squadra delle 8 finaliste della nostra Regione.
 
Apprezzato dal pubblico anche l’intervento canoro di Debora Anzilli che ha presentato il suo brano inedito, frizzante ed estivo «tacco dodici e giacca doppiopetto».
Non è mancato il momento moda con gli abiti del centro moda Canossa e la sempre applaudita sfilata delle proposte moda mare.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni