Home | Miss | Miss 2011 | Miss Italia: le finali non saranno più a Salsomaggiore

Miss Italia: le finali non saranno più a Salsomaggiore

«Non esistono le condizioni finanziarie per dar corso alle finali nella città termale per le edizioni del 2011 e del 2012»

Società d'Area e MirenSalsomaggiore e Miss Italia hanno preso atto, di comune accordo, che non esistono le condizioni finanziarie per dar corso alla convenzione che prevedeva lo svolgimento delle finali nella città termale anche per le edizioni del 2011 e del 2012.
Così è stato deliberato dall'assemblea generale della società d'Area di Salsomaggiore (Comune, Terme, associazioni imprenditoriale della città), riunitasi oggi, d'intesa con la patron del Concorso Patrizia Mirigliani.
In proposito è stata diffusa una nota congiunta della stessa Società d'Area, titolare e firmataria della convenzione, e della Miren, che gestisce il Concorso.

«Il generale stato di crisi del Paese ed i tagli generalizzati dell'ultima finanziaria che hanno impattato pesantemente sulle risorse economiche delle Pubbliche Amministrazioni, Regioni, Province e Comuni in particolare - è detto nella nota - non consentono oggi di affrontare impegni di spesa ulteriori rispetto alle esigenze essenziali della pubblica amministrazione e pongono anche Salsomaggiore nella condizione di dover operare scelte, anche dolorose, per quanto riguarda l'allocazione dei pochi fondi disponibili.»

«Con l'obiettivo di non creare difficoltà all'organizzazione di Miss Italia e alla stessa città di Salsomaggiore in una fase comunque delicata della stagione turistica/termale, - continua la nota - si è dunque responsabilmente concordato di sospendere la storica collaborazione tra Salsomaggiore e Miss Italia e di risolvere consensualmente la Convenzione.»

«Quando si saranno ristabilite migliori condizioni economiche - conclude la nota - Salsomaggiore sarà la prima città ad essere interpellata per porre la propria candidatura affinché la collaborazione possa riprendere, opinione condivisa da Patrizia Mirigliani, che si è detta onorata del lungo sodalizio.
«La patron ha messo in risalto gli anni vissuti in maniera straordinaria in questa città da migliaia di ragazze in un clima di amicizia, un legame che - auspichiamo - continuerà un domani ancora più appassionato ed avvincente.»

SCHEDA - MISS ITALIA E SALSOMAGGIORE

Da 41 anni, con qualche intervallo, Salsomaggiore, la città delle terme, è stata la sede naturale di Miss Italia.
La prima volta fu nel 1950, l'edizione di Sofia Loren, che vinse il titolo di Miss Eleganza, ideato appositamente per lei; poi dal 1960 al '71. Infine dal 1983, ininterrottamente fino ad oggi.
Le finali della manifestazione, in particolare quelle trasmesse in diretta da Raiuno, a partire dal 1988, si sono svolte, quindi, sempre a Salsomaggiore.

Prima della realizzazione del Palazzetto dello sport, l'assegnazione del titolo è avvenuta nel Viale Romagnosi, il salotto della città, nelle Terme Berzieri, alla Piscina Leoni e nella Rotonda di Piazza del Popolo.
Enzo Mirigliani ha portato qui le sue miss per 40 anni. Ne ha saltata solo una, la prima, quella del 1950, quando ancora non era il patron del Concorso (ha cominciato nel 1959).
In pratica, dopo il suo esordio a Ischia, dove vinse Marisa Jossa, mamma di Roberta Capua (Miss Italia nel 1986), si orientò subito sulla località in provincia di Parma.

La lasciò momentaneamente anche per la sua Calabria (dal 1972 al 1977, con una edizione in Puglia); fece tappa poi a Reggio Emilia, Viareggio, Gallio e Sanremo, per tornare infine nel 1983 a Salsomaggiore da dove non si è più mosso.
Anche la nuova patron, la figlia Patrizia, ha seguito questa linea, ribadendola anzi con alcune iniziative, come il Villaggio, la Cantina di Miss Italia e altre rassegne, rendendo sempre più viva la collaborazione tra la famiglia Mirigliani e la città.

Ma sono diverse le affinità che hanno legato le miss a Salsomaggiore, prima fra tutte la capacità della città di accogliere in maniera efficace e uno stile proprio un numero elevato di ospiti (la stampa, la televisione, i parrucchieri, i truccatori, oltre alle miss e ai loro accompagnatori, i turisti e gli utenti delle terme, numerosi proprio nel periodo di Miss Italia).
Per non parlare dell'infinità dei personaggi invitati da Enzo Mirigliani: registi, attori, scrittori, personalità di ogni ambiente.

Il clima irripetibile vissuto con le serate di gala all'Hotel Milano, sede dei vip e dei giornalisti, fa parte della storia del concorso e di Salsomaggiore, come la folla di familiari e curiosi, fermi in capannello, davanti all'Hotel Centrale, la «casa delle miss».
Dal 1991, eccetto le ultime quattro edizioni, svoltesi a Jesolo (Venezia), Salsomaggiore ha ospitato anche la Finale di Miss Italia nel Mondo e, per alcuni anni, anche le Prefinali nazionali del Concorso principale.

Nel 2003, nell'aula del consiglio comunale, il sindaco ha consegnato a Enzo Mirigliani un'onorificenza «per aver contribuito con il suo concorso ad illustrare e a valorizzare la città e le sue caratteristiche peculiari».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni